FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Sicurezza alimentare: XNext controlla in tempo reale i prodotti con i raggi X

Claudia Costa

La sicurezza alimentare è uno dei campi in cui si stanno sperimentando tante e differenti tecnologie e il digitale può aiutare a trovare nuove risposte e nuove soluzioni. Analizzare un prodotto mentre scorre sulla linea di produzione e rilevare in tempo reale l’eventuale non conformità oppure la presenza di contaminanti o corpi estranei. A questo scopo è stata progettata la tecnologia XSpectra, basata sull’analisi spettroscopica dei raggi X, in grado di rilevare in tempo reale le caratteristiche chimico-fisiche dei materiali.

Un’innovazione a firma di Xnext, una PMI innovativa del food tech con sede a Milano, fondata da Bruno Garavelli e Pietro Pozzi. Oltre 5 milioni sono gli euro e 8 gli anni investiti per la ricerca e lo sviluppo di XSpectra, che combina competenze di fotonica, microelettronica e intelligenza artificiale.

Ha partecipato al bando Strumento per le PMI di fase 2 del programma comunitario Horizon 2020, ottenendo un contributo a fondo perduto di 2,3 milioni di euro dal Consiglio Europeo per l’Innovazione (EIC) per l’implementazione di XSpectra nel settore alimentare.

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi