Tracciabilità

Tracciati 1,5 miliardi di frutti di bosco per sicurezza e qualità dal campo alla tavola

Il caso statunitense: la soluzione di Supply Chain Transparency, implementata da Antares Vision Group grazie alla tecnologia rfxcel, serializza le cassette di frutti di bosco direttamente sul campo per tracciarne le caratteristiche, monitorarne la qualità e creare un dialogo diretto tra produttore e consumatore [...]
  1. Home
  2. Food SupplyChain
  3. Tracciati 1,5 miliardi di frutti di bosco per sicurezza e qualità dal campo alla tavola

Negli Stati Uniti 1,5 miliardi di frutti di bosco sono stati serializzati nelle loro cassette direttamente sul campo, per monitorarne fin dall’origine le caratteristiche, come la tipologia, il luogo di raccolta e le condizioni di coltivazione, lungo tutta la filiera. Stiamo parlando di una innovativa soluzione di Supply Chain Transparency che offre al settore ortofrutticolo la significativa possibilità di raccogliere i dati relativi a qualunque tipologia di frutta/verdura grazie a sensori IoT e integrarli in una piattaforma in cloud per controllarne in modo costante la qualità. Dietro c’è Antares Vision Group, partner tecnologico d’eccellenza nella digitalizzazione e nella gestione integrata dei dati, leader globale nelle soluzioni di tracciabilità, e tra i principali player nei sistemi di ispezione per il controllo qualità, che ha implementato con successo questa soluzione per un’importante azienda statunitense attiva nella coltivazione e distribuzione di frutti di bosco, grazie alla tecnologia di rfxcel, parte del gruppo.

Identità digitale per i prodotti della terra dal primo all’ultimo miglio

In pratica, il software di serializzazione di rfxcel riconosce e inserisce dinamicamente i dati rilevanti da un codice a barre nel suo sistema che riconosce automaticamente il tipo di prodotto (prodotto, cassa o pallet). Inoltre, legando il numero di serie di un prodotto a un sensore di monitoraggio integrato, rfxcel è in grado di raccogliere in tempo reale dati a livello di unità e di lotto e associare ad ogni singola cassetta di frutti di bosco, in questo caso, un’identità digitale unica.

Ciò consente all’azienda di adottare misure correttive in tempo reale invece di scoprire il problema quando è troppo tardi, con l’opportunità di risparmiare tempo, denaro e perdite da furti e minacce ambientali. Inoltre, è possibile coinvolgere in maniera diretta il consumatore, che può usare il codice QR presente sulla confezione per esprimere la propria opinione, fornendo preziose indicazioni sulla qualità percepita di quel preciso acquisto. In questo modo, il produttore avrà a disposizione informazioni di sicura utilità per indirizzare al meglio il proprio lavoro.

INFOGRAFICA
Guida per CFO: monetizzazione dei dati di produzione, scopri i vantaggi anticrisi
Big Data
Manifatturiero/Produzione

“Il nostro coordinamento con il produttore di frutti di bosco statunitense ci ha permesso di progettare un sistema che gestisce in modo affidabile miliardi di prodotti, dal primo all’ultimo miglio dell’intera filiera produttiva – ha dichiarato Glenn Abood, CEO di rfxcel – Il nostro ecosistema svolge questi compiti giorno dopo giorno, con tempi di scansione inferiori al secondo e un’accuratezza estrema. Le nostre tecnologie di serializzazione stanno aprendo strade completamente nuove per tutelare i brand, lavorando per la sicurezza, la qualità, l’efficienza e la fidelizzazione del consumatore“.

Infine, ma non ultimo, come sottolinea Glenn Abood, il vantaggio è determinante anche per quanto concerne la gestione dei richiami: con la tecnologia rfxcel di Antares Vision Group non sarà più necessario ritirare tutte le confezioni, ma solo la singola vaschetta difettosa. Un importante valore aggiunto sia in termini reputazionali che, ovviamente, economici.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp