Innovazione

xFarm Technologies: “Digitalizzare è il must, ma il futuro si gioca su sostenibilità, interoperabilità e supporto agli agricoltori”

Nicolò Barbano, Head of Marketing di xFarm Technologies, sarà fra i protagonisti dell'evento di presentazione dell'Osservatorio Smart Agrifood del Politecnico di Milano: "La nostra piattaforma di gestione sfrutta le tecnologie più evolute in modo semplice e intuitivo, ma le aziende faticano ancora a trovare interoperabilità fra le tecnologie in campo" [...]
  1. Home
  2. Precision farming
  3. xFarm Technologies: “Digitalizzare è il must, ma il futuro si gioca su sostenibilità, interoperabilità e supporto agli agricoltori”

Ben 90.000 aziende agricole, appartenenti a più di 30 filiere e presenti su 1 milione di ettari in oltre 100 Paesi del mondo. E’ la platea di imprese supportate da xFarm Technologies, società tecnologica che punta alla digitalizzazione del settore agroalimentare, fornendo strumenti innovativi che possono affiancare gli imprenditori agricoli e gli stakeholder nella gestione delle loro aziende. Nata dall’unione delle startup xFarm e Farm Technologies, la società offre app per la gestione dell’azienda agricola, sensori connessi, supporto nei progetti di Digital Transformation, algoritmi applicati all’agricoltura e attività di formazione per l’intero settore.

Forte di questo importante punto di vista, l’Head of Marketing Nicolò Barbano fornirà una panoramica sulla vision aziendale di xFarm Technologies in occasione di “Smart Agrifood 2022”, il Convegno fondato sui dati del relativo Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano, in programma il prossimo 15 marzo con un ampio menu dedicato agli impatti dell’innovazione digitale nei diversi contesti dell’agroalimentare.

L’appuntamento avrà luogo dalle 9.30 alle 13 nell’Aula Magna Carassa Dadda del Politecnico di Milano (Edificio BL.28, via Lambruschini 4, campus Bovisa), ma sarà possibile seguire l’evento anche via streaming previa prenotazione.

Nicolò Barbano sarà tra i relatori del prossimo
Osservatorio Smart Agrifood:
raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!”
in programma per il prossimo 15 marzo
Iscriviti subito 
QUI

Barbano, su quale tipo di innovazione è impegnata xFarm?

Nicolò Barbano 

La colonna portante dell’ecosistema è xFarm, una piattaforma di gestione delle aziende agricole (Farm Management Information System) che permette di gestire a 360° la propria attività agricola, dal punto di vista amministrativo, operativo, agronomico, economico e di flotta. Questa piattaforma è utilizzabile sotto forma di app ed è connessa tramite Internet of Things a sensori di monitoraggio dell’ambiente, ai macchinari agricoli ed utilizza mappature satellitari per la vigoria.

Questi non solo sono mostrati con una esperienza utente semplice ed intuitiva, ma vengono utilizzati da modellistica previsionale e algoritmi di intelligenza artificiale per fornire indicazioni chiare sulle operazioni agronomiche, per esempio quando e quanto irrigare. Connesso all’app è il nuovo portale xFarm Analytics, che aggrega ed elabora i big data a livello di filiera, fornendo una dashboard di controllo sulla produzione agricola per scopi di Tracciabilità, Sostenibilità ed Efficienza agronomica.

Qual è il vostro ruolo nella filiera agroalimentare?

xFarm Technologies è il partner tecnologico per tutti gli attori della filiera che hanno relazioni con l’agricoltura. Partendo da chi produce beni e servizi per l’agricoltura (macchinari, input agronomici, consulenze) che sceglie di collaborare per integrare le proprie soluzioni nel nostro sistema o aggiungere i servizi xFarm Technologies al proprio portfolio, fino alle industrie agroalimentari che hanno la necessità di digitalizzare la produzione di materie prime per migliorare sostenibilità e monitoraggio. Ovviamente questo si lega al nostro primo interlocutore: l’imprenditore agricolo che sceglie di utilizzare il digitale per aumentare il controllo della propria azienda e prendere decisioni migliori al fine di aumentare l’efficienza.

Dal vostro punto di osservazione, qual è il grado di maturità del mercato Agricoltura 4.0 e quali le potenzialità future?

WHITEPAPER
Modelli di agricoltura sostenibile per un’economia circolare
Smart agrifood
Sviluppo Sostenibile

Dal nostro punto di vista, il percorso di digitalizzazione della aziende agricole passa attraverso 4 fasi: digitalizzare i dati aziendali e l’amministrazione, monitorare i parametri ambientali con i sensori, utilizzare sistemi di supporto alle decisioni per migliorare l’efficienza agronomica ed infine, adottare l’agricoltura di precisione. Oggi riteniamo che la maggior parte delle aziende agricole siano ancora in valutazione di iniziare il percorso di digitalizzazione, alcune iniziano a ritenere il monitoraggio essenziale, ma sono davvero una frazione ridotta quelle che decidono di andare oltre con una vera logica 4.0.

Sul fronte B2B invece rileviamo una forte spinta verso i temi della sostenibilità e che sono proprio gli stakeholders a poter imporre un cambiamento per raccogliere informazioni digitalizzate lungo la filiera, calcolare l’impatto ambientale e attivare programmi di efficientamento attraverso consulenza e tecnologia. Nel futuro vediamo una richiesta da parte delle aziende agricole di maggiore interoperabilità, soprattutto dopo questi anni ricchi di incentivi per soluzioni che non comunicano ancora fra loro.

Dal punto di vista Agroalimentare invece pensiamo che l’input verso la digitalizzazione delle aziende agricole conferenti sarà sempre più presente, ma la sfida si sposterà sulla qualità del servizio di onboarding e supporto agli agricoltori.

 

 

Immagine fornita da Shutterstock

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp