McKinsey: l’Agribusiness come opportunità di sviluppo globale grazie all’Agritech

  1. Home
  2. Ricerche e rapporti
  3. McKinsey: l’Agribusiness come opportunità di sviluppo globale grazie all’Agritech

Mauro Bellini @mbellini3 Linkedin

Gli intrecci tra la domanda di cibo per una popolazione in aumento, sostenibilità delle risorse e ricerca di prodotti di migliore qualità e nello stesso tempo in grado di rispondere alla domanda che arriva da consumatori sempre più attenti all’impatto del cibo sulla salute.

La capacità di soddisfare questa domanda sempre più complessa rappresenta una straordinaria opportunità per le imprese tradizionalmente presenti nell’ambito agrifood e per le nuove imprese che stanno portando innovazione, spesso con la leva di conoscenza e di velocità del digitale.

In questo senso segnaliamo la lettura di un interessante post di McKinsey sulle opportunità dell’agribusiness del quale Agrifood.tech intende proporvi un abstract di lettura.

McKinsey sottolinea che l’agribusiness avrà un impatto notevolissimo a livello sociale, economico e sull’ambiente. Si tratta di una industria che arriva a 5 Trillion $ e costituisce oggi il 10% delle spesse sostenute dai consumatori a livello globale. In termini sociali stiamo parlando di un settore che impiega il 40% della forza lavoro globale e che è responsabile direttamente e indirettamente del 30% delle emissioni di gas. Si tratta anche di un settore che ha mostrato miglioramenti molto importanti negli ultimi 50 anni dando vita a una Food Supply Chain che cresce a ritmi sostenuti e che continua a evolvere grazie al digitale sia nella direzione di integrarsi con l’industria di trasformazione grazie a progetti Industry 4.0 sia sperimentando nuove forme di collaborazione e integrazione ad esempio attraverso la Blockchain.

 

Leggi qui l’articolo completo sul sito McKinsey

 

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*