BlockGrain; la Smart Agrifood cresce grazie a NEM Blockchain - Agrifood.Tech
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

BlockGrain; la Smart Agrifood cresce grazie a NEM Blockchain

Mauro Bellini

Cosa può fare la Blockchain per l’agricoltura? Tanto, anzi tantissimo, secondo molte startup che stanno sfruttando le potenzialità della Blockchain prima di tutto come piattaforma tecnologica e adesso, sempre più frequentemente, anche come veicolo di finanziamento.

Il caso di BlockGrain appare emblematico, anche nella scelta azzeccatissima del brand. L’idea di “blocchi di grano” è partita nel 2014 quando la Blockchain non aveva ancora lo stesso potere di seduzione che ha raggiunto negli ultimi due anni. All’epoca il fondatore e ideatore della startup, agricoltore da molte generazioni, vestiva i panni dell’imprenditore agricolo e quelli dello sviluppatore e aveva voluto sperimentare la Blockchain per migliorare processi e certificazioni della supply chain di riferimento della propria impresa. In realtà, con molta concretezza contadina, l’ideatore di BlockGrain ha valutato che in realtà la Blockchain poteva rappresentare un salto di qualità per il proprio progetto ma doveva contare su un numero di partecipanti che non poteva avere in fase di startup. Da qui l’idea di un avvio “tradizionale” su piattaforme convenzionali per un “secondo startup” questa volta basato sulla Blockchain a fronte di un ingaggio di clienti sufficiente da giustificare l’attuazione delle stesse logiche Blockchain.

Logistica agrifood e Blockchain

Ecco che i servizi progettati per partire e per dare visibilità tanto agli agricoltori quanto ai distributori e ai broker di cereali di tutti i passaggi legati all’attività commerciale sono stati risolti su piattaforme comunque integrate con sistemi di logistica.

BlockGrain, nata dalla fondamentale intuizione che il valore delle imprese agricole nell’ambito cerealicolo avrebbe tratto grandi vantaggi da una supply chain più efficiente e soprattutto più trasparente, ha dimostrato alle imprese che hanno creduto nel progetto il potenziale di questa idea ed è arrivato il momento di far decollare idea e soluzione sulla Blockchain e questa volta BlockGrain ha voluto sfruttarne in tutte le sue dimensioni il grande valore innovativo. Con gli oltre 1000 clienti utenti della soluzione conquistati nel corso di due stagioni cerealicole BlockGrain ha deciso di finanziare il progetto affidandosi al fondo di investimenti NEM Blockchain per un investimento in digital currency XEM.

Direttore responsabile delle testate “verticali” di Digital360: Blockchain4Innovation, PagamentiDigitali, Internet4Things, BigData4Innovation e Agrifood.Tech si occupa di innovazione digitale applicata alla realtà delle imprese, delle pubbliche amministrazioni e del sociale

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi