FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Come Blockchain e IoT cambiano l’agroalimentare? Appuntamento a Bologna il 7 settembre

Il mondo del food e dell’agroalimentare, in questi ultimi anni, è stato interessato in maniera profonda dall’introduzione delle nuove tecnologie e dell’innovazione digitale. Due, in particolare, appaiono al momento i  trend che stanno influenzando maggiormente il comparto: la Blockchain e l’IoT, perchè capaci di rispondere alla necessaria innovazione dei processi di produzione e delle filiere (supply chain), ma anche dei rapporti con il consumatore. Occorre considerare, infatti, che le nuove generazioni danno sempre maggiore importanza non solo al tema della sicurezza alimentare, premiando quei marchi che sono in grado di certificare le materie prime e i processi di produzione, ma anche al tema dell’agro-ecologia, della sostenibilità ambientale, del benessere animale e dell’economia circolare.

 

In quest’ottica, diventa sempre più importante l’acquisto di un prodotto alimentare di cui si può conoscere la storia dal campo fino alla forchetta, grazie alla tracciatura messa in campo dai sistemi IoT e dalla certificazione che può essere ottenuta grazie alla Blockchain. Ovviamente, però, siamo ancora agli inizi di questo percorso, che deve essere ancora implementato nella maniera corretta da parte degli operatori, che hanno necessità anche di un’adeguata formazione in materia.

 

Di tutto questo si parlerà in occasione di uno specifico congresso in programma a Bologna sabato 7 settembre, organizzato nell’ambito del Sana (Salone internazionale del biologico e del naturale). L’appuntamento, ribattezzato “Certificazioni alimentari e innovazione tecnologica, siamo all’inizio di una rivoluzione”, è  stato organizzato dal Master Giurista e Consulente della Sicurezza Alimentare dell’Università di Bologna per aprire un dialogo fra produttori, distributori e organismi di controllo del settore del Biologico, del Biodinamico e del Plant Based Food sui futuri scenari tecnologici che caratterizzeranno il mercato Agro-alimentare.

I lavori del congresso saranno introdotti da Filippo Briguglio, Direttore del Master e Giurista e Consulente della Sicurezza Alimentare; è inoltre prevista la partecipazione di Jacopo Morrone, Sottosegretario di Stato alla Giustizia. Il direttore di Agrifoodtech, Mauro Bellini, modererà invece una speciale tavola rotonda che vedrà la partecipazione sia di rappresentanti del mondo IT, che di operatori legati al mondo agricolo. In occasione del Congresso sarà inoltre presentata Law Food Safety, Società Spin-Off dell’Alma Mater Studiorum che realizza standard internazionali per dare valore alla qualità dei prodotti alimentari.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi