Filiera certificata, il salumificio più antico del Trentino si affida alla blockchain

L’azienda dei fratelli Corrà sceglie Genuine Way per valorizzare le qualità dei propri prodotti attraverso la piattaforma ItemX. Attraverso lo smartphone si accederà all’etichetta digitale dei prodotti e interagire con il brand [...]
  1. Home
  2. Food Industry
  3. Filiera certificata, il salumificio più antico del Trentino si affida alla blockchain

Ottenere tutte le informazioni sul prodotto e sulla sua filiera di produzione semplicemente scansionando con lo smartphone l’etichetta digitale: il più antico salumificio del Trentino, Fratelli Corrà, ha deciso di mettere a disposizione questa possibilità per i propri clienti attraverso la collaborazione con Genuine Way, adottando la piattaforma ItemX.

Grazie a questa soluzione l’azienda ha potuto certificare, ad esempio, la naturalità del proprio würstel Frankfurter Valdivù e la tipicità della mortandela affumicata della Val di Non, che sono tra i prodotti di punta della casa fondata nel 1850 e che con il tempo è diventata sinonimo di eccellenza gastronomica, attenzione alla tradizione e legame con il territorio, per le ricette tramandate di generazione in generazione e all’utilizzo di ingredienti di prima scelta. 

WHITEPAPER
Blockchain nel settore energetico: quali opportunità per lo scambio di energia P2P?
Blockchain
Utility/Energy

La partnership con Genuine Way nasce proprio con l’intenzione di Fratelli Corrà di valorizzare la propria filiera produttiva unendo tradizione e innovazione con l’introduzione della blockhain per il tracciamento e per raccontare ai consumatori la loro storia prima di arrivare sulla tavola.

ItemX è infatti una piattaforma digitale che permette ai brand di caricare documenti aziendali e certificati sulla blockchain pubblica di Ethereum, generando poi un’interfaccia native-mobile da collegare al prodotto fisico. Un esempio di come la blockchain può aiutare il made in Italy, dando informazioni trasparenti ai mercati e stabilendo un contatto diretto con i consumatori.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*