Metaverso

La pasta di Gragnano IGP sbarca sul Metaverso di Loft Italy

Un viaggio immersivo nella storia di questa eccellenza della produzione agroalimentare italiana, per raccontarne origine e metodi di produzione attraverso un percorso di visita del virtual store nel metaverso [...]
  1. Home
  2. Made in Italy
  3. La pasta di Gragnano IGP sbarca sul Metaverso di Loft Italy

La pasta di Gragnano IGP è il primo prodotto a cui Loft Italy dedica un temporary store nel suo Museo dell’Enogastronomia nel metaverso. Un viaggio immersivo nella storia di questa eccellenza della produzione agroalimentare italiana, per raccontarne origine e metodi di produzione attraverso un percorso di visita che dal piano terra del virtual store nel metaverso conduce al sesto piano.

Al visitatore basta puntare il cursore sui quadri per animare le immagini, che con testi e brevi video forniscono informazioni sulla storia della pasta di Gragnano e su come viene prodotta. Nel Virtual Store Loft Italy, accessibile tramite visori Oculus, i prodotti alimentari non vengono più percepiti come semplici alimenti da acquistare e consumare, ma come vere e proprie opere d’arte realizzate con maestria da sapienti artigiani.

Il Museo Loft Italy promuove l’enogastronomia made in Italy

E’ possibile acquistare i prodotti cliccando sul pannello “Buy Now” posto accanto al prodotto, senza bisogno di uscire dal metaverso e interrompere la navigazione. Oltre a compiere acquisti ed esplorare il nuovo spazio, nel Virtual Store Loft Italy si può prendere parte anche a eventi di social reality in una sala dedicata, come degustazioni guidate, lezioni di italiano per stranieri e conferenze a tema food.

La pasta di Gragnano è il primo prodotto a cui è dedicata un’esposizione speciale, ma ne seguiranno altre. Variare i prodotti e la disposizione degli elementi all’interno del virtual store incita i visitatori a tornare periodicamente a imparare, divertirsi e acquistare all’interno dello spazio nel metaverso.

INFOGRAFICA
Rendere più efficienti i tempi di attesa in sanità: ecco come fare, grazie al digitale
Intelligenza Artificiale
Sanità

Questo museo virtuale si pone come naturale evoluzione dei servizi digitali proposti dalla piattaforma software LOFT ITALY, fondata da Francesco Pio Merlino, ricercatore universitario specializzato in scienze alimentari, nel 2020. Concepito e realizzato da architetti del digitale utilizzando differenti tecniche di 3D e realtà aumentata, il Museo Loft Italy non è la trasposizione nel virtuale di uno spazio fisico, ma crea un vero e proprio metaverso slegato dalle logiche del reale.

Esperienze di Neverending Tourism che coinvolgono la filiera

L’obiettivo è realizzare esperienze di “Neverending Tourism”, ovvero dilatare l’esperienza turistica trascendendo il tempo e il luogo del soggiorno, allungandola potenzialmente all’infinito. Con Loft Italy l’enogastronomia e il turismo, l’online e l’offline, si promuovono vicendevolmente. Loft Italy completa la filiera turistica aggiungendo all’equazione viaggiatore-produttore anche il settore dell’ospitalità extra-alberghiera: vengono connessi host di case vacanza, produttori agroalimentari, guide turistiche e fornitori di servizi, dove il lavoro di ognuno trae forza da quello dell’altro e si promuove a vicenda.

L’esperienza vacanza inizia quando si prenota il proprio alloggio presso una delle strutture della community: ricevuto il link di accesso si possono indossare gli Oculus e pianificare le proprie attività; fare la spesa quando ci si trova nella casa vacanza e continuare ad assaporare i prodotti alimentari assaggiati durante il soggiorno grazie al servizio di delivery attivo in tutta Europa.

Questa applicazione del digitale al settore del turismo enogastronomico non sostituisce il reale con il virtuale, ma permette una maggiore monetizzazione per ogni singolo attore del settore turistico anche in caso di eventuali limitazioni agli spostamenti. Loft Italy completa la filiera turistica aggiungendo all’equazione viaggiatore-produttore anche il settore dell’ospitalità extra-alberghiera: vengono connessi host di case vacanza, produttori agroalimentari, guide turistiche e fornitori di servizi, dove il lavoro di ognuno trae forza da quello dell’altro e si promuove a vicenda.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp