A Milano-Bicocca l’hub Syngenta per l’evoluzione sostenibile dell’agricoltura

Taglio del nastro per l'hub Syngenta nel quartiere di Milano Bicocca: un osservatorio da cui tracciare l’evoluzione dell’agricoltura in Italia e farsi motore di innovazione sostenibile [...]
hub syngenta
  1. Home
  2. News Agrifood
  3. A Milano-Bicocca l’hub Syngenta per l’evoluzione sostenibile dell’agricoltura

Nel cuore del quartiere di Milano Bicocca, Syngenta Italia ha presentato il suo nuovo headquarter: un hub dedicato all’innovazione e alla crescita sostenibile, che si pone l’ambizione di tracciare l’evoluzione dell’agricoltura in Italia e farsi motore di innovazione e guida per il futuro del settore. Alla presenza delle principali istituzioni del territorio milanese, l’evento ha riunito dipendenti, manager e partner dell’azienda per un confronto sul futuro delle filiere e dei comparti produttivi. 

In un’area di Milano in forte evoluzione e sviluppo immobiliare, e a pochi passi dall’ingresso nel Parco Nord del capoluogo lombardo, i nuovi uffici di Syngenta riflettono l’impegno dell’azienda che da globale si fa locale e mirano ad essere un punto di riferimento di crescita responsabile: una “casa” non solo per gli oltre 100 dipendenti che operano nella sede, ma per tutti i partner, i ricercatori e le startup che lavorano a fianco dell’azienda e per lo sviluppo sostenibile dei sistemi agricoli e delle eccellenze alimentari in tutto il Paese. 

  

Nell’hub Syngenta, innovazione e ricerca per l’agricoltura rigenerativa 

Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato di Syngenta Italia
Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato di Syngenta Italia

“Siamo fieri di inaugurare oggi il Milano Innovation Hub, uno spazio che non è per noi solo un ufficio, ma un luogo di ricerca da dove possono nascere le soluzioni alle sfide del presente e del futuro – ha commentato a margine della conferenza stampa Riccardo Vanelli, Amministratore Delegato di Syngenta Italia – Siamo un’azienda italiana che vuole guidare l’innovazione e farsi promotore della ricerca per sostenere l’affermazione e la diffusione di un modello di agricoltura rigenerativa. Limitarsi a ridurre gli impatti, infatti, non è più sufficiente, oggi è richiesta un’azione positiva verso le risorse naturali e la produttività. Un’azione che unisca i diversi modelli di agricoltura è l’unica strategia a oggi capace di assicurare il futuro soddisfacimento del fabbisogno alimentare mondiale migliorando anche l’ambiente in cui viviamo.” 

  

Sperimentare per promuovere, rafforzare e tutelare l’attività agricola 

WHITEPAPER
Agricoltura 4.0: cresce del 20% e conferma un grande potenziale di sviluppo
Smart agrifood
Precision agricolture

Il taglio del nastro della sede è stato occasione per riflettere sulle prospettive di lavoro e di crescita organizzativa di Syngenta in Italia, ma anche un’opportunità per affrontare con gli stakeholder dell’azienda, con le istituzioni e con i manager le tematiche critiche che colpiscono l’agricoltura oggi, come la siccità e la crisi di approvvigionamenti alimentari, e presentare le iniziative future. 

“Dopo due anni di pandemia”, ha continuato infatti Riccardo Vanelli, “è per noi un piacere poter presentare quelle progettualità su cui avevamo iniziato a lavorare, senza poterle concretizzare, come ad esempio una Call for Ideas dedicata alle startup italiane sul tema dell’innovazione in agricoltura, o ancora, la gestione di nuove aree verdi urbane proprio nel quartiere Bicocca per contribuire ad accrescere queste risorse fondamentali per la sostenibilità urbana e la qualità della vita.” 

“Il tema della ricerca in campo agroalimentare e di innovazione in agricoltura è certamente oggi più che mai di grande importanza per il futuro delle nostre colture in una chiave di sostenibilità che ha bisogno di sperimentare – sottolinea la Vice sindaco e assessore all’Agricoltura, Anna Scavuzzo -. Esperienze come quelle di Syngenta sul territorio di Milano offrono un contributo importante e concreto a questa riflessione che oggi più che mai si fa urgente e richiede ogni possibile sforzo per nuovi strumenti atti a promuovere, rafforzare e tutelare l’attività agricola”. 

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*