Europa

Dai cittadini europei 23 raccomandazioni contro lo spreco alimentare

Le proposte di 142 cittadini europei saranno usate per integrare la valutazione d’impatto e la consultazione pubblica condotta dalla Commissione sull’iniziativa dell’Ue volta a rivedere la direttiva quadro sui rifiuti con obiettivi vincolanti di riduzione dello spreco alimentare

Pubblicato il 14 Feb 2023

shutterstock_1305900268 (1)

La riduzione dei rifiuti, e in particolare dello spreco alimentare, è oggetto di una proposta legislativa inclusa nel programma di lavoro della Commissione per il 2023, in linea con la strategia “Dal produttore al consumatore” e con le proposte della Conferenza sul futuro dell’Europa. Dopo tre fine settimana di deliberazioni, i 142 cittadini europei del panel, scelti in modo casuale per rappresentare la diversità della popolazione europea, hanno presentato 23 raccomandazioni volte a potenziare gli sforzi in corso per ridurre lo spreco alimentare che mirano sostanzialmente a rafforzare la collaborazione nella catena del valore del settore alimentare, incoraggiare iniziative pertinenti nell’industria alimentare, ma anche sostenere il cambiamento dei comportamenti dei consumatori.

Nuova esperienza di ascolto partecipativo dei cittadini europei sullo spreco alimentare

Tra il 10 e il 12 febbraio la Commissione europea ha ospitato a Bruxelles la sessione di chiusura del primo panel di cittadini europei, che ha consentito ai cittadini di fornire il loro contributo sulle modalità per intensificare le iniziative tese a ridurre lo spreco alimentare nell’UE. Si tratta del primo di una nuova generazione di panel di cittadini avviati a seguito della Conferenza sul futuro dell’Europa, volti a incorporare pratiche partecipative e deliberative nel processo di elaborazione delle politiche della Commissione europea in alcuni settori chiave. A questo punto, le raccomandazioni del panel di cittadini integreranno la valutazione d’impatto e la consultazione pubblica condotte dalla Commissione in relazione all’iniziativa dell’UE volta a rivedere la direttiva quadro sui rifiuti con obiettivi vincolanti di riduzione dello spreco alimentare.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4