Acceleratori

xFarm tra le startup deep tech che accederà ai finanziamenti dell’EIC Accelerator

Selezionate le 75 startup europee più promettenti nel campo delle tecnologie avanzate dopo il secondo cut-off dell'EIC Accelerator che riceveranno in totale quasi 400 milioni di euro di finanziamenti [...]
eic accelerator
  1. Home
  2. UE
  3. xFarm tra le startup deep tech che accederà ai finanziamenti dell’EIC Accelerator

La Commissione europea ha selezionato le 75 startup europee più promettenti nel campo delle tecnologie avanzate dopo il secondo cut-off (il termine di presentazione delle candidature era il 15 giugno 2022) dell’EIC Accelerator, l’acceleratore dell’European Innovation Council che sostiene le singole piccole e medie imprese, in particolare startup, a “sviluppare innovazioni rivoluzionarie”. I progetti, scelti dopo un processo di selezione altamente competitivo, che ha visto 232 imprese intervistate da giurie di investitori e imprenditori esperti, riceveranno in totale quasi 400 milioni di euro di finanziamenti, ripartiti in sovvenzioni e investimenti azionari. Tra le startup selezionate, anche due italiane:

  • S.I.T. (Sordina IORT Technologies S.p.A.) che ha candidato LIAC FLASH: una tecnologia IOeRT (radioterapia elettronica intraoperatoria) che rivoluziona le cure oncologiche;
  • xFarm Srl che ha candidato xTrap: una rete di monitoraggio automatico della presenza di fitofagi in campo che aiuta a prevenire le infestazioni e a ridurre il numero dei trattamenti fitosanitari.

Gli investimenti azionari saranno effettuati attraverso il Fondo del CEI (Consiglio Europeo dell’Innovazione), che è ora pienamente operativo per fornire una combinazione unica di sovvenzioni, investimenti e servizi di accelerazione d’impresa. Le società selezionate provengono da una variegata area geografica, che abbraccia 21 paesi. Inoltre, il 20% delle imprese selezionate è guidata da amministratrici delegate donne.

QUI l’elenco di tutte le aziende che sono state selezionate per il finanziamento e che rientrano tra le 1006 che hanno presentato i progetti nel secondo cut-off del 2022 e si uniscono alle 238 società selezionate per il finanziamento dall’EIC nel 2021 e nel 2022. Da tenere presente che: il superamento della valutazione non costituisce un impegno formale per il finanziamento. La decisione finale sui progetti sarà presa solo al momento della finalizzazione della preparazione della sovvenzione.

xFarm con IoT e IA per prevenire le infestazioni di insetti

Con 67 aziende che hanno richiesto l’opzione blended finance o grant first dell’EIC Accelerator, la selezione conferma l’elevata domanda di investimenti azionari EIC. Nella maggior parte dei casi, le imprese riceveranno il finanziamento della sovvenzione entro i prossimi due o tre mesi, mentre le prime decisioni di investimento saranno prese l’anno prossimo. Le domande che soddisfano tutti i criteri nella fase di valutazione remota e che sono valutate positivamente dalla giuria del CEI, ma non raccomandate per il finanziamento, riceveranno un marchio di eccellenza per aiutarli a trovare fonti alternative di finanziamento.

xFarm ha candidato xTrap: trappola automatica IoT (Internet of Things) dotata di una camera ad alta risoluzione che permette di tenere sotto controllo diverse specie di insetti, un algoritmo di Machine Learning per il riconoscimento e conteggio automatico degli insetti, e un modello previsionale in grado di predire l’andamento delle infestazioni. In questo modo, gli agricoltori possono visualizzare quotidianamente da smartphone e computer l’andamento delle catture e ricevere consigli per capire in modo tempestivo quando e dove effettuare i trattamenti.

I dati raccolti sono disponibili direttamente sulla piattaforma xFarm che, insieme alla relativa App, accompagna aziende agricole, enti di ricerca e soprattutto consorzi nella digitalizzazione dei processi agricoli attraverso una soluzione intuitiva, modulare e integrata. Ad oggi xFarm conta più di 40.000 aziende agricole nel mondo per un totale di 500.000 ettari tracciati.

EIC Accelerator: di cosa si tratta

WHITEPAPER
Pagamenti digitali: la sfida si contende sul campo dell’Intelligenza Artificiale
Pagamenti Digitali
Digital Payment

L’EIC Accelerator offre sovvenzioni per startup e PMI fino a 2,5 milioni di euro combinate con investimenti azionari attraverso il Fondo CEI che vanno da 0,5 a 15 milioni di euro o più. Oltre al supporto finanziario, tutti i progetti beneficiano di una gamma di servizi di accelerazione aziendale che forniscono accesso a competenze, aziende, investitori e attori dell’ecosistema leader.

Le aziende possono presentare le loro idee all’EIC Accelerator in qualsiasi momento, che vengono poi valutate entro circa 4 settimane. Per le idee che soddisfano i criteri EIC di eccellenza, impatto e livello di rischio, le imprese sono invitate a preparare domande complete da presentare a una delle date di cut-off. Il prossimo cut-off per le proposte complete dell’Acceleratore dovrebbe essere a gennaio 2023. Dal suo lancio nel marzo 2021, oltre 7.000 start-up e PMI hanno inviato le loro idee e oltre 4000 hanno presentato candidature complete.

Il cut-off di ottobre 2022

Parallelamente alla selezione delle aziende dal cut-off di giugno, un nuovo cut-off si è chiuso il 5 ottobre con 1092 proposte complete presentate. Il numero di domande mostra una domanda continua e in crescita di finanziamenti CEI con una richiesta totale di 6,3 miliardi di euro, di cui 4,06 miliardi di euro per investimenti azionari.

La stragrande maggioranza delle imprese ha richiesto finanziamenti misti o la prima opzione di sovvenzione (900). Complessivamente, provengono da 37 paesi, tra cui 15 da paesi che ampliano Orizzonte Europa, che stanno recuperando terreno nei loro livelli di prestazioni in materia di ricerca e innovazione.

Le proposte sono attualmente in fase di valutazione da parte di esperti indipendenti. Le aziende più promettenti saranno invitate a presentare i loro progetti di fronte a una giuria di investitori ed esperti di business a novembre; le selezioni sono previste nella seconda metà di dicembre.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp