Webinar: le soluzioni tecnologiche per l’Agricoltura 4.0

Appuntamento al 16 gennaio dalle 12.00 alle 13.00. L'Osservatorio Smart Agrifood offre una analisi e una serie di approfondimenti sulle opportunità di business emergenti in Italia e sulle soluzioni per il digital farming [...]
  1. Home
  2. Convegni e Workshop
  3. Webinar: le soluzioni tecnologiche per l’Agricoltura 4.0

Quali sono i trend tecnologici dell’Agricoltura 4.0? Quali business model innovativi emergono in tale contesto? Quali opportunità genera la servitization nel settore primario?

Queste domande verranno discusse durante il webinar dal titolo “Agricoltura 4.0: le nuove soluzioni tecnologiche e le opportunità di business emergenti in Italia” che si svolgerà il 16 gennaio dalle 12.00 alle 13.00.

Il Webinar è l’occasione per presentare i risultati di Ricerca dell’Osservatorio Smart AgriFood. Lo scopo è illustrare lo scenario dell’Agricoltura 4.0 in Italia. Verranno presentate le soluzioni digitali emergenti e i loro scopi di utilizzo. Verrà poi fornito il panorama dell’innovazione tecnologica nel settore primario e dei nuovi trend nei modelli di business. Particolare attenzione è dedicata alla servitization, trend emergente in diversi settori industrializzati grazie alla diffusione dei Big Data, dell’Internet of Things e dell’Industria 4.0 e che oggi impatta anche il settore agricolo.

A chi si rivolge

WHITEPAPER
Data-Driven Manufacturing: come usare i dati per trasformarli in business
IoT
Manifatturiero/Produzione

Il Webinar si rivolge sia agli attori della domanda che operano a vario titolo nel settore agroalimentare e che sono interessati a cogliere i trend dell’innovazione digitale nell’AgriFood.

I relatori

Andrea Bacchetti: condirettore dal 2016 dell’Osservatorio di ricerca “Smart AgriFood”.
Federico Adrodegari: ingegnere gestionale, oggi ricercatore Post-doc presso il Laboratorio RISE dell’Università degli Studi di Brescia, dove svolge attività di ricerca, docenza e trasferimento con le imprese.

Per avere maggiori informazioni clicca QUI.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*