Torna a Pordenone Fiere NovelFarm 2022: al centro, l’innovazione per l’agricoltura sostenibile

L’appuntamento sulle nuove tecniche di coltivazione, vertical farming, fuori suolo, acquaponica e idro/aeroponica, torna alla Fiera di Pordenone il 16 e 17 febbraio 2022 per la sua terza edizione. L’evento, l’unico di portata internazionale in Italia dedicato totalmente a queste tematiche, è indirizzato all’intera filiera dei professionisti del mondo dell’agritech e in particolare dell’indoor e vertical farming e a chi si sta approcciando a questo mercato per la prima volta o vuole innovare il proprio business [...]
  1. Home
  2. Digital Farming
  3. Torna a Pordenone Fiere NovelFarm 2022: al centro, l’innovazione per l’agricoltura sostenibile

Fare di più. Meglio. E con meno. Le coltivazioni fuori suolo – tra cui vertical e indoor farming, idroponica e acquaponica – permettono una resa produttiva molto elevata (poco tempo, in pochi metri quadri) evitando lo spreco di risorse (rispetto ai metodi tradizionali consentono un risparmio idrico vicino al 90%) e preservando gli habitat naturali e la biodiversità. Possono infatti esistere a prescindere dalla disponibilità di terreno coltivabile diventando una soluzione atta a garantire la produzione di cibo anche in città (urban farming). Del resto, l’attenzione alla produzione sostenibile di alimenti, ma anche al consumo di prodotti sani e salutari, è un trend che si sta sempre più affermando grazie alle scelte dei consumatori sempre più consapevoli, e l’emergenza sanitaria ha accelerato questo processo. Un interesse ancora più vivo nei giorni della COP26, visto che l’agricoltura fuori suolo agisce nel rispetto dei 17 obiettivi elencati dall’ONU nell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile.

L’edizione 2022 di NovelFarm, che quest’anno andrà in onda come di consueto a febbraio, più precisamente il 16 e il 17 febbraio 2022, guarda in questa direzione offrendo il proprio contributo allo sviluppo di un settore nato dall’esigenza di ottimizzare i processi produttivi e ridurre al minimo l’impatto ambientale attraverso l’utilizzo della tecnologia e delle più avanzate innovazioni in campo agronomico. Ogni anno riunisce le più importanti realtà italiane e internazionali impegnate nel promuovere l’agricoltura fuori suolo e le figure di rilievo nell’ambito della ricerca e dell’innovazione che diventano protagoniste delle conferenze e dibattiti in programma lungo tutti i due giorni della manifestazione. Come sempre, l’obiettivo di Pordenone Fiere è creare un’occasione di incontro e di dibattito che abbraccia tutte le realtà del settore, – start-up, piccole e grandi aziende dall’Italia e dall’estero – su un ambito che rappresenta una soluzione sostenibile per le sfide alimentari del futuro.

Per ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione e sull’evoluzione dell’agenda e degli eventi tematici in Fiera, è disponibile il sito web della manifestazione.

La manifestazione si svolgerà contemporaneamente a AquaFarm mostra-convegno internazionale dedicata all’acquacoltura, algocoltura, molluschicoltura e pesca sostenibile.

La tecnologia guida il passaggio all’agricoltura sostenibile

Sembra proprio che il vertical farming sarà uno dei fenomeni di tendenza del futuro. Come documentato dalla ricerca di Precedence Research, il valore del mercato mondiale del vertical farming si attestava a 3,3 miliardi di dollari nel 2020 con una previsione di crescita annua del 25,2% per arrivare nel 2030 a un valore di 31,6 miliardi di dollari. Lo stesso studio ha evidenziato come il segmento più importante sia quello dei componenti per idroponica, e che da qui al 2030 crescerà quello del controllo delle condizioni ambientali dell’impianto.

WEBINAR
Agritech, come l’alleanza uomo-tecnologia aumenta la produttività e la sostenibilità
IoT
Manifatturiero/Produzione

La tecnologia è quindi un driver fondamentale di questo cambiamento, tendenza evidenziata anche durante la NovelFarm Digital Preview quando Maria Pavesi, Ricercatrice dell’Osservatorio Smart AgriFood, ha sottolineato come la maggior parte delle innovazioni nell’ambito agritech siano volte all’ottimizzazione di fattori produttivi, come le risorse idriche, e al monitoraggio e automazione attraverso piattaforme software, IoT, data analitycs. Tecnologie utilizzate per lo più per le coltivazioni idroponiche anche in strutture differenti: dalle tradizionali serre alle plant factory e alle coltivazioni in container in ambito urbano.

Tutte queste e altre soluzioni saranno protagoniste di NovelFarm. All’area espositiva verrà affiancato un programma di conferenze e seminari che presenteranno prodotti e servizi innovativi e rappresenteranno occasioni di incontro e confronto con i massimi esperti del settore a livello internazionale. I temi principali delle conferenze saranno: PAC (Politica Agricola Comune) e sviluppi futuri delle coltivazioni indoor; i mercati del vertical farming; le nuove frontiere dell’orticoltura tra semi, biostimolanti, genetica e luce; le innovazioni tecnologiche a servizio dell’agricoltura 4.0: big data, open innovation, AI; le serre green & tech; agricoltura e rigenerazione urbana.

Tra le novità dell’edizione 2022 di NovelFarm c’è anche AlgaeFarm, appuntamento dedicato all’algocoltura già presente nelle precedenti edizioni a cui quest’anno verrà dato maggior spazio. L’appuntamento offrirà l’opportunità di incontrare gli operatori di un settore in crescita, ma anche di partecipare a conferenze e dibattiti su ricerca e sviluppo di tecnologie per la coltivazione e applicazione delle alghe e microalghe. Queste trovano impiego in ambiti diversificati: dall’alimentazione umana e animale, alla produzione di energia sostenibile e biocarburante, fino alle applicazioni in economia circolare e nel settore chimico-farmaceutico.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*