Mordy.it: l’app per digitalizzare i menù di bar e ristoranti e ridurre il rischio di contagio

È nel cuore della Food Valley, a Salsomaggiore Terme (in provincia di Parma), che Massimo Ceriati e Christian Viaggio decidono di aiutare concretamente bar, ristoranti e pizzerie a ripartire in totale sicurezza, in modo gratuito e contactless [...]
  1. Home
  2. Made in Italy
  3. Mordy.it: l’app per digitalizzare i menù di bar e ristoranti e ridurre il rischio di contagio
Massimo Ceriati e Christian Viaggio

Per sostenere il settore della ristorazione, uno dei più colpiti dalla crisi economica innescata dalla pandemia da Covid-19, nasce a Parma, in un territorio con una fortissima vocazione agroalimentare, Mordy.it: la piattaforma gratuita che trasforma i menù di ristoranti e bar in formato digitale, attraverso un codice QR da esporre in vetrina o sui tavoli del proprio locale. I clienti, inquadrando il codice, potranno visualizzare direttamente sul loro smartphone il menù o il listino prezzi, e condividerlo sui social network e attraverso Whatsapp. Ancora una volta è il digitale che aiuta a rispettare le misure di prevenzione applicate contro il contagio che impongono la sanificazione o sostituzione dei menù cartacei una volta maneggiati dai clienti.

A svilupparla, Massimo Ceriati insieme a Christian Viaggio, cofondatori di Studio Réclame, una Digital Creative Agency che offre un’ampia gamma di servizi di comunicazione integrata.

WHITEPAPER
Tracciabilità e sostenibilità: la filiera 4.0 dell’Oleificio Zucchi sceglie l’innovazione digitale
Smart agrifood
Turismo/Hospitality/Food

Secondo gli ultimi numeri calcolati da Fipe (Federazione italiana pubblici esercenti), dall’inizio dell’anno il settore degli esercizi pubblici ha già perso 12 miliardi di euro e a fine 2020 la perdita complessiva potrà arrivare a 28 miliardi di euro, con 50 mila imprese e 300 mila posti di lavoro a rischio. E’ per questo che hanno voluto aiutare concretamente tutte queste realtà a ripartire in modo gratuito e contactless, rispettando così le norme igieniche di sicurezza.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*