Aiuti di Stato

Aiuti di Stato: ok al piano italiano per diffondere piattaforme logistiche nel settore agricolo

Il regime italiano approvato dalla Commissione europea, ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato, permetterà di promuovere l'adozione di piattaforme logistiche nel settore agricolo per migliorare le strutture di trasformazione e commercializzazione [...]
aiuti di stato piattaforme logistiche
  1. Home
  2. News Agrifood
  3. Aiuti di Stato: ok al piano italiano per diffondere piattaforme logistiche nel settore agricolo

Incoraggiare le aziende agricole e le imprese che trasformano e commercializzano prodotti agricoli a utilizzare piattaforme logistiche, quali impianti di stoccaggio e software di gestione, per migliorare le loro strutture di trasformazione e commercializzazione. È questo l’obiettivo del più recente regime italiano da 350 milioni di euro approvato dalla Commissione europea, ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato, per sostenere la diffusione di piattaforme logistiche nel settore agricolo.  

Il regime sarà finanziato attraverso il dispositivo per la ripresa e la resilienza (“RRF”), a seguito della valutazione positiva della Commissione del piano italiano per la ripresa e la resilienza (PNRR) e della sua adozione da parte del Consiglio. Nell’ambito del regime, il sostegno assumerà la forma di sovvenzioni dirette o prestiti con tassi di interesse ridotti. L’importo massimo dell’aiuto per progetto sarà di 12 milioni di euro. Il regime durerà fino al 30 giugno 2026.  

In arrivo dall’UE 350 milioni di euro per piattaforme logistiche

La Commissione ha ritenuto che il regime sia necessario e appropriato per garantire una crescita sostenibile del settore agricolo. Inoltre, ha riscontrato che la misura è proporzionata e che eventuali effetti negativi sulla concorrenza e sugli scambi nell’UE saranno limitati in considerazione delle dimensioni dei progetti, degli importi degli aiuti e delle caratteristiche del settore.  

Inoltre, la Commissione ha constatato che l’aiuto avrà un “effetto di incentivazione” in quanto i beneficiari non effettuerebbero gli stessi investimenti in assenza del sostegno pubblico. Su tale base, la Commissione ha approvato il regime italiano per la diffusione delle piattaforme logistiche ai sensi delle norme dell’UE in materia di aiuti di Stato.

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp