Strategie

Nextalia SGR acquista IBF Servizi per creare un campione nazionale Agritech

La società di gestione di fondi di private equity ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisto da BF Agricola, società del gruppo che fa capo a BF, dell’intero capitale sociale di IBF, azienda che eroga consulenza e servizi di agricoltura di precisione [...]
Francesco Canzonieri, AD Nextalia SGR e Federico Vecchioni, AD Gruppo BF
Francesco Canzonieri, AD Nextalia SGR e Federico Vecchioni, AD Gruppo BF
  1. Home
  2. Precision farming
  3. Nextalia SGR acquista IBF Servizi per creare un campione nazionale Agritech

Con l’obiettivo dichiarato di creare e sviluppare un polo nazionale nel settore agritech, Nextalia SGR, per conto del Fondo Nextalia Private Equity, ha sottoscritto un accordo vincolante per l’acquisto da BF Agricola S.r.l., società del Gruppo che fa capo a B.F. S.p.A.dell’intero capitale sociale di IBF Servizi S.p.A., operatore di riferimento in Italia nei servizi di agricoltura di precisione, di innovazione tecnologica e nelle soluzioni software professionali per il settore agroalimentare. L’accordo in questione rappresenta di fatto la prima incursione in questa particolare filiera della società di gestione di fondi di private equity che investirà una cifra complessiva di 50 milioni di euro per rilevare IBF. Nasce inoltre una partnership strategica con B.F. S.p.A. e Consorzi Agrari d’Italia S.p.A. per la distribuzione in esclusiva di servizi di agricoltura di precisione e soluzioni tecnologiche.

Nextalia rileva i servizi agritech IBF per 50 milioni

Al 30 settembre 2022, il valore della produzione consolidato del Gruppo di IBF si attesta a circa Euro 7,5 milioni, mentre l’EBITDA a circa Euro 3,03 milioni. Il valore della produzione sul bilancio separato di IBF si attesta a circa Euro 5,28 milioni, mentre l’EBITDA a circa Euro 1,98 milioni.

Il Gruppo BF rappresenta la più grande realtà agricola italiana per Superficie Agricola Utilizzata (“SAU”), con oltre 11 mila ettari coltivati di proprietà e che, per il tramite di CAI, supporta e assiste, con oltre 11 mila soci, circa 70 mila imprenditori agricoli, che controllano, a loro volta, più di 5 milioni di ettari di SAU.

Allo stato si prevede che il closing avvenga entro, e non oltre, il 28 febbraio 2023. L’operazione vale 50 milioni di euro e prevede che l’acquisizione avvenga tramite una newco indirettamente controllata da Nextalia, la quale utilizzerà risorse proprie e ricorrerà solo parzialmente a un finanziamento bancario.

“La creazione del campione nazionale nel settore Agritech è coerente con la strategia di Nextalia di supportare le eccellenze italiane, offrendo capitale e investimenti a supporto di un ambizioso piano di crescita e consolidamento, anche tramite acquisizioni, in un settore caratterizzato da elevata frammentazione – dichiara Francesco Canzonieri, Amministratore Delegato di Nextalia SGR – L’operazione consente non solo di supportare l’innovazione e lo sviluppo della filiera agroalimentare Italia, ma di sostenere in chiave ESG uno degli obiettivi chiave di sviluppo sostenibile: promuovere un’agricoltura sostenibile attraverso l’uso delle più moderne e innovative tecnologie”.

Con IBF, Nextalia promuove l’agricoltura sostenibile

WHITEPAPER
Le tecnologie a supporto dell’eccellenza agroalimentare italiana
Manifatturiero/Produzione
Retail

BF Agricola dal canto suo reinvestirà mediante la sottoscrizione di un aumento di capitale, parte del prezzo di acquisto incassato nella società che – post closing – sarà holding di IBF, al fine di detenere una partecipazione pari a circa il 20% del capitale sociale della stessa.

Nell’ambito di tale operazione, sono stati altresì siglati accordi di durata pluriennale per la fornitura in esclusiva di servizi di consulenza agronomica e di soluzioni tecnologiche da parte di IBF verso l’intero Gruppo BF e un accordo in esclusiva con CAI per la distribuzione di servizi resi da IBF, per accompagnare gli agricoltori nel processo di transizione digitale del settore agricolo.

Roberto Mancini, manager con ventennale esperienza nell’ambito della tecnologia, dei servizi e della gestione di reti distributive, assumerà il ruolo di Amministratore Delegato di IBF, facendola crescere grazie al supporto di un partner finanziario e di uno industriale.

Federico Vecchioni, Amministratore Delegato del Gruppo BF, commenta: “Siamo orgogliosi della partnership strategica con Nextalia per supportare il consolidamento di IBF come leader del settore Agritech in Italia. L’operazione permette al Gruppo BF di rafforzare il proprio ruolo di operatore di riferimento nella filiera agroalimentare italiana e nello sviluppo di servizi e soluzioni tecnologiche anche attraverso il consolidamento di BF College, il centro di formazione di Jolanda di Savoia”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp