Biodiversity

Element-E, il primo indice di biodiversità certificato 3Bee

La climate tech company ha sviluppato una piattaforma di Environmental Engineering che permette di calcolare un indice quantitativo di biodiversità e diventare parte di una comunità di filiere virtuose nel campo della sostenibilità

Pubblicato il 29 Mar 2023

Element-E powered by 3Bee

Il tasso di perdita di biodiversità e di ecosistemi è aumentato notevolmente negli ultimi decenni e le attività umane sono una delle principali cause di questo fenomeno. Una triste rivelazione che arriva dal report del Global Assessment dell’Intergovernmental Science-Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Services (IPBES) che si somma al ruolo sempre più rilevante che sta assumendo la sostenibilità richiesta tanto dagli investitori quanto dai consumatori. Quello che ne consegue è che le aziende hanno bisogno di strumenti affidabili per monitorare e comunicare il loro impatto ambientale per “fare la loro parte” e sopravvivere nel lungo termine. Con l’obiettivo di rispondere a questa esigenza, la climate tech company 3Bee ha sviluppato Element-E, la piattaforma di Environmental Engineering che permette di calcolare il primo indice quantitativo di biodiversità analizzando in maniera oggettiva, chiara e trasparente lo stato di salute della biodiversità di un territorio.

IoT e AI per KPI chiari e quantificabili da includere nel bilancio di sostenibilità

Per effettuare il “calcolo della biodiversità”, 3Bee mette in campo due sistemi fortemente tecnologici.

Il primo è Flora, un sistema basato su analisi di immagini satellitari multispettrali sviluppato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Un metodo quantitativo che, grazie all’intelligenza artificiale, permette di definire in maniera precisa e continuativa i mutamenti di flora in un’area specifica, con uno storico fino a 4 anni prima dell’inizio del progetto. Ad oggi oltre 1 milione di ettari è già stato mappato.

Il secondo è Spectrum, la tecnologia 3Bee che permette il monitoraggio della fauna – in particolare insetti impollinatori – di uno specifico territorio tramite sensori IoT. La valutazione della fauna con Spectrum si basa sulla variazione differenziale posizionale (terreni limitrofi) e temporale (con il passare delle stagioni), un’analisi quantitativa che garantisce trasparenza e oggettività con la semplice installazione di una tecnologia non invasiva che sostituisce i campionamenti effettuati sul campo. Ad oggi oltre 100 mila sample sonori sono stati raccolti e analizzati.

3Bee con Element-E per le aziende agroalimentari

Condurre un’agricoltura rigenerativa garantendo il minor impatto ambientale possibile e la protezione della biodiversità è uno dei goals prioritari oggi per le aziende agroalimentari. Il percorso con Element-E ha inizio a partire dall’individuazione dell’area di intervento dell’azienda agroalimentare e prosegue con l’installazione della tecnologia 3Bee plug and play, che permette di raccogliere i dati di biodiversità locale in maniera automatica.

A partire da questi, viene elaborato l’indice di biodiversità e redatto il relativo report annuale: in base al livello dell’indice, le aziende agroalimentari coinvolte possono ottenere la certificazione Element-E e certificare i propri prodotti con l’apposita label. Ciò consente alle aziende agricole di valorizzare il proprio prodotto, distinguersi sul mercato come un’azienda sostenibile e diventare parte di una comunità di filiere virtuose nel campo della sostenibilità.

Una metodologia certificata per monitorare l’impatto aziendale sulla biodiversità

Con Element-E, 3Bee fornisce quel valore aggiunto alle aziende partner che permette loro di distinguersi attraverso una certificazione trasparente e KPI tangibili e misurabili che possono essere utilizzati per raggiungere gli obiettivi aziendali di sviluppo sostenibile e comunicati all’interno del proprio bilancio di sostenibilità contrastando il greenwashing. Ad oggi infatti, 3Bee è partner della biodiversità di oltre 500 aziende in 10 paesi per la realizzazione di progetti rigenerativi dal valore tangibile e misurabile.

“Nel mercato c’è ancora troppa opacità e pochi strumenti per valorizzare l’impegno delle aziende nella tutela della biodiversità – afferma Simone Mazzola, COO di 3Bee – Con Element-E vogliamo offrire alle aziende una metodologia certificata basata sulla tecnologia per ottenere KPI chiari e quantificabili da includere nel bilancio di sostenibilità. Una modalità per valorizzare e certificare l’impegno delle aziende tramite la tecnologia, in maniera trasparente e con un’alta qualità di monitoraggio”.

3Bee lancerà la piattaforma Element-E a Cibus Connecting Italy 2023 (29 e 30 marzo 2023 – Padiglione 6, Area Startup Le Village by Crédit Agricole Parma) e, a seguire, alla 55esima edizione di Vinitaly, all’interno di Enolitech (dal 2 al 5 aprile 2023 – Stand D6), con l’obiettivo di presentare la soluzione innovativa a aziende agroalimentari e vitivinicole.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4