Food e benessere: un’app per i milanesi over 65 che migliora stile alimentare e qualità di vita

Il merito è di ATON IT che l'ha realizzata per FoodNET, un progetto di ricerca che si inserisce nelle strategie di Smart Living legate all'alimentazione per realizzare alimenti più rispondenti alle necessità dei cittadini della Città Metropolitana di Milano e incidere sulle food policy al fine di garantire l'accesso a cibi di qualità [...]
  1. Home
  2. FoodTech
  3. Food e benessere: un’app per i milanesi over 65 che migliora stile alimentare e qualità di vita

Incrementare la food awareness e favorire il social engagement incentrato sul benessere alimentare. E’ questa la mission dell’App realizzata da ATON IT insieme a 9 partner e 3 centri di ricerca universitari, per FoodNET, progetto di ricerca e innovazione avviato nel 2017 per rispondere alle esigenze alimentari dei cittadini over 65 della Città Metropolitana di Milano. Trattandosi di utenti non nativi digitali, il Gruppo specializzato nello sviluppo e applicazione di soluzioni IT full service, ha sviluppato un’architettura di contenuti molto semplice con una navigazione e uno stile grafico intuitivo, grazie alla collaborazione con BSD Design, società di consulenza specializzata in interazione uomo-macchina, fattori umani e design dell’interazione.

Fabio Petriccione, Senior Project Manager di ATON IT

“Piuttosto che pensare a un’interazione di tipo reattivo che necessita costantemente di input, – spiega Fabio Petriccione, Senior Project Manager di ATON IT – è preferibile progettare servizi proattivi in grado di fornire suggerimenti o di proporre azioni e attività, accompagnando l’utente verso il completamento di task brevi e semplici, come appunto una semplice chat e alcune semplici domande”.

L’app per il benessere alimentare degli over 65

A popolare l’applicazione, “Esplora” la sezione informativa in cui sono raccolte le card di guida ad uno stile di vita e alimentare sano, in linea con le buone pratiche connesse all’età anagrafica con approfondimenti tematici sulla base delle abitudini di consumo alimentare e di stile di vita dell’utente stesso. Un suggerimento di “Luoghi” ovvero punti d’interesse all’interno di una mappa per compiere azioni connesse al mantenimento della buona salute, del proprio benessere fisico e alimentare. Il “Diario” rappresenta invece una raccolta di azioni, prassi, abitudini, buone pratiche dell’utente.

Nell’applicazione mobile è stato integrato anche Franco, un’assistente virtuale che interagisce con l’utente ponendo le basi per un dialogo human-based e restituendo all’utente la sensazione di un’esperienza simile a quella di un comune applicativo di messaggistica istantanea. Le risposte dell’utente andranno ad alimentare i dati di profilo delle sue abitudini alimentari così da rendere ancora più puntuali e personalizzati i suggerimenti dell’assistente. L’obiettivo è quello infatti di abilitare un sistema circolare di informazioni e monitoraggio dello stato nutrizionale della città metropolitana in cui il cittadino diviene primo protagonista.

WEBINAR
Tracciabilità end to end: la sostenibilità crea valore, non solo nell’agrifood
Smart agrifood
Sviluppo Sostenibile

 

 

Immagine fornita da Shutterstock

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*