Food tech: con “In Cibum Lab”, Forma Mentis Group lancia l’incubatore per startup 

La call del programma di accelerazione “Io ci credo” sarà presentata il 28 febbraio nella sede di In Cibum a Pontecagnano Faiano. Tra i partner: Illy, Electrolux, Petra Molino Quaglia, Monograno Felicetti, D’Amico e Robo [...]
incibum lab
  1. Home
  2. FoodTech
  3. Food tech: con “In Cibum Lab”, Forma Mentis Group lancia l’incubatore per startup 
Giuseppe Melara, presidente e Amministratore Delegato di FMTS Group

Un anno fa lancia una Scuola di Alta Formazione Gastronomica del Sud con il nome “In Cibum” e oggi, Forma Mentis Group, raddoppia la scommessa e rinnova il suo impegno nel settore con “In Cibum Lab”. L’incubatore che supporta le start up in ambito foodtech con l’obiettivo di selezionare, formare e proporre al mercato soluzioni innovative legate a questo mondo. 

Partner dell’iniziativa che affiancheranno In Cibum Lab nella valutazione dei progetti e, quelli giudicati più meritevoli, nell’accompagnamento allo sviluppo di soluzioni di mercato, sono alcuni tra i più prestigiosi brand italiani legati al mondo del cibo e della ristorazione: Illy, Electrolux, Petra Molino Quaglia, Monograno Felicetti, D’Amico e Robo, già sponsor della Scuola di Alta Formazione Gastronomica. Partner scientifico è  l’Università di Salerno con il Dipartimento di Scienze Aziendali – Management & Innovation Systems.

Giuseppe Melara, presidente e Amministratore Delegato di FMTS Group spiega “Con la Scuola puntavamo a far convergere gli attori del mondo della gastronomia e del settore agroalimentare in un unico contesto, in modo da far acquisire non solo abilità e competenze, ma promuovere anche crescita culturale e professionale. Con In Cibum Lab,  intendiamo creare un ecosistema centrato su nuovi modelli imprenditoriali legati al food, stimolando la cultura del cambiamento, diffondendo conoscenza, e alimentando processi di innovazione che consentono alle imprese di cogliere nuove opportunità di crescita. Abbiamo dato vita a Demetra Holding per supportare finanziariamente le imprese di maggiore interesse, attraverso un meccanismo equity based, che ricorda quello dei fondi di venture capital, ma in una modalità più sfumata e innovativa”.

Un hub di accelerazione per il foodtech

In Cibum Lab unisce servizi di consulenza rivolti alle PMI food-related per lo sviluppo o il miglioramento dei propri prodotti (Programma “Io Sviluppo”) a servizi di accelerazione imprenditoriale (Programma “Io Ci Credo”) con l’opportunità di sperimentare nuove soluzioni e idee. Per farlo si serve delle attrezzature della Scuola, una struttura di 4.000 metri quadrati realizzata su progetto dell’architetto Sabrina Masala, ma anche del network di competenze maturate da docenti universitari, chef stellati, imprenditori e operatori del settore.

La call “Io Ci Credo” sarà presentata presso la sede di In Cibum Lab, il 28 febbraio 2020 alle ore 10:00. L’evento si apre con i saluti istituzionali di Giuseppe Melara, presidente e Amministratore Delegato di FMTS Group, Valeria Fascione, Assessore alle Start up, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, ed Enzo Vizzari, coordinatore scientifico di In Cibum e Direttore delle Guide de L’Espresso. Continua con la presentazione dettagliata delle iniziative e la possibilità di gustare un primo prodotto innovativo elaborato dal team di In Cibum Lab.

In Cibum Lab affiancata selezionerà i progetti migliori che saranno ammessi a una votazione online della durata di una settimana circa (dalle ore 12.00 del 15 marzo 2020 alle ore 21.00 del 22 marzo 2020). Alle proposte più votate si uniranno altre proposte individuate dalla giuria tecnica. Tutte le realtà dovranno sfidarsi nel corso di una startup competition presso In Cibum Lab.

Ai progetti selezionati verrà offerto un “Grant Award”, pari alla copertura totale degli oneri di partecipazione al programma di accompagnamento e di accelerazione della durata di tre mesi, convertibile in equity all’interno del capitale dell’impresa, in linea con quanto avviene all’interno degli hub di accelerazione italiani. A finanziare il percorso sarà Demetra, la nuova holding promossa da Fmts Group, che punta a stimolare la creazione di un ambiente favorevole alla nascita di nuove imprese altamente specializzate nel settore food attraverso un meccanismo equity based.

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*