L’orto “marziano” e i progetti Smart Agrifood di ENEA

Smart Agriculture, Robotica, ingegneria, hardware, software e Realtà Virtuale: il progetto dell'orto "marziano" promosso da ASI, ENEA e Università di Milano, nell’ambito dell’esperimento di biologia delle piante HortExtreme, per la missione internazionale Amadee-18 [...]
  1. Home
  2. FoodTech
  3. L’orto “marziano” e i progetti Smart Agrifood di ENEA

La Smart Agrifood si sviluppa anche grazie alla sperimentazione destinata ai progetti spaziali: ASI, ENEA e Università di Milano, nell’ambito dell’esperimento di biologia delle piante HortExtreme, hanno realizzato un orto “marziano” per la missione internazionale Amadee-18, basato su un sistema di coltivazione idroponica

Grazie al sistema messo a punto, sarà possibile monitorare quotidianamente consumi energetici e parametri di fisiologia vegetale dell’orto. Nell’ambito della missione saranno promossi, inoltre, 19 esperimenti proposti da istituzioni provenienti dal tutto il mondo sui temi delle geoscienze, robotica, ingegneria, con progetti su hardware, software e realtà virtuale. A queste seguiranno operazioni di superficie planetaria, fattori umani, con esperimenti su scienze sociali e umanistiche, e scienze della vita, tra cui astrobiologia, insieme a progetti sugli aspetti più operativi della missione, gli equipaggiamenti e le tute spaziali, i sistemi robotici, la pianificazione del volo e i flussi di lavoro a distanza per le missioni complesse, inclusa la comunicazione ritardata.

WHITEPAPER
Efficienza produttiva: cosa non sta funzionando e di cosa c’è bisogno?
Acquisti/Procurement
Automotive

Leggi l’articolo integrale su www.enea.it

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*