Foodchain

WMS e MES al servizio della qualità della FoodChain: il caso Stesi – Valcolatte

Il caseificio piacentino ha deciso di affidarsi all’azienda trevigiana specializzata in software logistici e produttivi integrati, per soddisfare le esigenze di gestione del magazzino e della supply chain

Pubblicato il 07 Ago 2023

Valcolatte

Soprattutto nel comparto alimentare del fresco/freddo, la tracciabilità rappresenta un elemento cruciale per garantire la sicurezza e la qualità dei prodotti lungo la foodchain, ma anche per la precisa gestione dei lotti e della shelf life degli stessi. Consapevole di questo aspetto fondamentale Valcolatte, caseificio di Valconasso (Piacenza) con oltre cent’anni di storia e una forte tradizione artigianale, ha scelto di fare un passo avanti nell’ottimizzazione della sua supply chain e della gestione del magazzino principale. La soluzione è stata trovata in Silwa, la piattaforma software di Stesi Srl, azienda trevigiana specializzata nella progettazione e implementazione di software di supervisione per sistemi logistici e produttivi integrati. Grazie a questa partnership, l’azienda potrà garantire la massima tracciabilità e affidabilità dei prodotti, massimizzare l’efficienza dei processi e migliorare la gestione degli imballi e del prodotto finito.

Stesi Silwa, l’unione perfetta di WMS e MES

Silwa integra in un’unica soluzione le funzionalità di un sistema WMS (o Warehouse Management Solution) e di un MES (acronimo di Manufacturing Execution System). La soluzione all-in-one di Stesi permette a Valcolatte di gestire in modo efficiente tutte le operazioni di evasione degli ordini, dall’accettazione alla spedizione, oltre a monitorare l’intero sistema produttivo dell’azienda.

Silwa conta oggi anche su uno slot manager, SilwaSLOT, modulo sviluppato per gestire l’attività delle banchine di carico-scarico, sincronizzando le attività del personale di magazzino e ottimizzando spazi, tempi e risorse, favorendo al contempo la riduzione dei tempi di attesa dei camion nei piazzali così da massimizzarne la produttività. Ciò avviene tramite un’App Android, dall’interfaccia intuitiva, che consente di ottenere in tempo reale informazioni sullo stato delle operazioni e dell’intero carico.

In questi termini, il software Silwa di Stesi esemplifica perfettamente l’impiego intelligente della tecnologia al servizio della qualità della foodchain. Un software che sa adattarsi alle specifiche richieste con soluzioni su misura è l’opportunità che sempre più aziende del comparto alimentare scelgono di cogliere per essere più competitive e performanti, come già Alce Nero e Roberto Alimentare hanno dimostrato (giusto per citare qualche brand cliente).

Massima efficienza nella foodchain

Un frequente e oneroso problema di molte realtà produttive operanti nel settore del food riguarda il processo degli imballi e di gestione del prodotto finito. Accade spesso, infatti, che nell’industria alimentare la gestione degli imballi venga trascurata e che l’acquisto dei materiali idonei per racchiudere e proteggere la merce da spedire o trasportare non sempre segua le tempistiche dettate dalle esigenze distributive. Ne consegue un oneroso blocco della catena produttiva o, in presenza di più stabilimenti aziendali, un passaggio dei materiali mancanti da una sede all’altra, con notevole aumento dei costi. Per Valcolatte l’introduzione del WMS di Stesi porterà un deciso miglioramento in quest’ambito, attualmente gestito in base a dati ipotetici e non ponderati sulle reali movimentazioni.

Inoltre, trattando prodotti che richiedono una temperatura controllata per la corretta conservazione lungo la foodchain, anche Valcolatte – come molte altre aziende alimentari – fa i conti con la disponibilità degli spazi e deve pertanto sfruttare al massimo la “cubatura” dell’ambiente fresco e refrigerato disponibile. Nell’impossibilità di convertire gli spazi esistenti in ambienti dotati di consigliati sistemi di stoccaggio (come, ad esempio, i magazzini a navetta radioshuttle, i magazzini compattabili e quelli automatici, che permettono di massimizzare la volumetria dedicata allo stoccaggio della merce andando ad abbattere gli spazi di servizio e manovra), entra in gioco la tecnologia per sfruttare al massimo l’utilizzo delle aree disponibili e ottimizzare i tempi di preparazione.

Nel caso di Valcolatte, il WMS sarà risolutivo per organizzare al meglio lo spazio a temperatura controllata delle baie di carico e consentire una rapida ed efficace identificazione della merce in fase di carico/scarico. Il software di Stesi consentirà, inoltre, di categorizzare le singole referenze in base ai trattamenti e ai tempi di preparazione di cui necessitano. Non ultimo, il sistema sarà in grado di scegliere il trasportatore più adatto alla specifica spedizione, garantendo la qualità e i vincoli connessi alla giusta conservazione dei prodotti in carico.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati