FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Aperta la sfida per gli algoritmi predittivi per la smart agriculture

Claudia Costa
Sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’AI Challenge, iniziativa rivolta a tutti i professionisti di Intelligenza Artificiale e finalizzata alla realizzazione di un algoritmo predittivo, che sfrutti tecniche di machine learning, da applicare in campo agricolo per migliorare la qualità del raccolto e incrementare la sostenibilità.
Una sfida che consolida la collaborazione di Microsoft Italia con Vetrya, azienda di riferimento nello sviluppo e implementazione di soluzioni e servizi innovativi per i canali di comunicazione e i media digitali, già partner di Ambizione Italia, programma volto ad accelerare la trasformazione digitale nel nostro Paese, facendo leva sulle opportunità offerte dall’AI e sulla formazione avanzata.
L’iniziativa si avvale della collaborazione di Urbani Tartufi, punto di riferimento mondiale nel mercato del tartufo, che ha messo a disposizione il suo know-how con l’obiettivo di sviluppare strumenti per l’agricoltura sostenibile, nell’ambito del progetto TruffleLand, un grande vivaio situato a Scheggino, in Umbria in cui si producono piante micorrizzate per la coltivazione del tartufo per il mercato italiano e internazionale, utilizzando metodi e strutture all’avanguardia.
“Vetrya intende raccogliere la sfida all’intelligenza artificiale, confermando la propria vocazione all’innovazione aperta. Una vocazione che si traduce, grazie alla partnership consolidata con Microsoft Italia e alla collaborazione con un’eccellenza del Made in Italy come Urbani Tartufi, in un incentivo rivolto ai migliori talenti del nostro Paese per percorrere insieme la strada che sposa tecnologia avanzata e tradizione italiana della qualità. Siamo convinti che fare sistema, valorizzando le capacità e lo spirito di iniziativa dei giovani, sia la maniera migliore per garantire la piena maturazione delle loro competenze e per tradurle nel motore della crescita territoriale e nazionale” ha commentato Luca Tomassini, Fondatore, Presidente e Amministratore Delegato di Vetrya.

Come partecipare e l’iter di selezione

Fino ‪al 28 novembre 2019,‬ sviluppatori software, data scientist, statistici o operatori agricoli appassionati di tecnologia possono iscriversi gratuitamente alla challenge sul sito ufficiale. Terminate le iscrizioni, i candidati avranno tre mesi di tempo per elaborare un prototipo di modello predittivo in grado di valutare il rendimento di una coltura all’interno di una piantagione con l’obiettivo di offrire agli agricoltori nuove strategie preventive volte a migliorare qualità e resa del raccolto.
I partecipanti potranno utilizzare strumenti e materiali di supporto messi a disposizione da Vetrya, Microsoft Italia e Urbani Tartufi. In particolare, grazie alla piattaforma per la collaborazione Microsoft Teams, gli iscritti alla challenge potranno richiedere il supporto di un tutor e partecipare ai webinar mensili, momenti di confronto organizzati per chiarire dubbi.
Una giuria di esperti, provenienti da tutte e tre le aziende coinvolte, valuterà i progetti e sceglierà la soluzione che si sarà distinta per portata innovativa, efficienza e correttezza. Ai membri del team vincitore Vetrya riconoscerà un premio in denaro di 3.000 euro, e l’opportunità di realizzare la soluzione proposta tramite un accordo di collaborazione.
“Puntando sui trend digitali dell’AI e del Cloud è possibile, non solo recuperare efficienza, ma anche mettere in moto un circolo virtuoso di crescita che coinvolge tutti i settori dell’economia, agricoltura inclusa. Grazie alle nuove tecnologie, è possibile introdurre nel settore agricolo nuove soluzioni capaci di ottimizzare la produzione, ridurre gli sprechi e promuovere uno sviluppo più sostenibile. Dall’AI Challenge emergeranno idee all’avanguardia, che contribuiranno a valorizzare le nostre eccellenze del Made-In-Italy e a renderci ancora più competitivi” ha commentato di Claudia Angelelli, responsabile dell’area tecnica della divisione Partner di Microsoft Italia.
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi