Fruttagel sceglie l’infrastruttura iperconvergente di Centro Computer - Agrifood.Tech
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Fruttagel sceglie l’infrastruttura iperconvergente di Centro Computer

Sabrina Amadori

L’innovazione digitale è sempre la chiave per il miglioramento delle performance delle aziende agroalimentari: Fruttagel ha scelto di sfruttare le opportunità legate ai fenomeni di Digital Transformation  e Smart Agrifood. L’azienda, specializzata nella trasformazione di prodotti ortofrutticoli appena raccolti in alimenti che conservino intatte le proprietà naturali, ha scelto Centro Computer, per la realizzazione di una piattaforma iperconvergente per la propria digital platform. Lo scopo, sottolinea Beatrice Casali, Responsabile Sistemi Informativi di Fruttagel, è di “semplificare e abilitare le operazioni IT a costi inferiori rispetto a quelli richiesti da soluzioni di cloud pubblico e tradizionali, abbinando l’infrastruttura IT e i servizi di dati avanzati in un’unica soluzione integrata”.

Il modello Pay-as-you-grow per l’Agrifood

Il progetto, infatti, assicura risorse IT sempre disponibili, performance garantite e continuità operativa h24. La proposta comprende una soluzione di virtualizzazione completa che integra elaborazione, storage e intelligence definiti dal software, per sfruttare al massimo la potenza dell’iperconvergenza rappresentata dal pieno consolidamento di software e dispositivi hardware già in uso. Un’infrastruttura scalabile che consente investimenti iniziali inferiori, grazie al modello pay-as-you-grow, spiega Pierluigi Cantoni, Networking & Security Team Leader di Centro Computer.

La piattaforma è composta da un Cluster a due nodi Appliance HPE Hyper Converged, a cui sono stati abbinati Switch HPE ARUBA 2930F 24G 4SFP 10 Gbps. Dopo l’aggiornamento e l’adeguamento del sistema di networking esistente (per l’integrazione dei collegamenti LAN aziendali), sono stati eseguiti i test per il funzionamento dell’infrastruttura dedicata al collegamento iSCSI e LAN (a 10Gbps) fra i nodi iperconvergenti e delle relative funzionalità integrate di HPE Virtual Storage Array, Vmware vSphere per la virtualizzazione delle risorse di elaborazione e il software di gestione basato su HPE OneView.

Fruttagel si è rivolta al Centro Computer anche per la gestione e manutenzione di tutta l’infrastruttura virtualizzata e dei server Microsoft, del sistema di backup, del sistema di protezione perimetrale e della sicurezza degli end-point, che prevede servizi h24 integrati remoti di gestione e monitoraggio CCasir, per individuare e rivolvere immediatamente le criticità, senza impatti negativi sulle attività. È previsto un ulteriore progetto per il 2018: “Fruttagel 4.0”, che riguarderà l’intera catena, con lo scopo di potenziare il binomio “processi e sistemi” nell’ambito della produzione e della logistica interna.

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi