Politecnico: un corso su filiere agroalimentari e innovazioni digitali

Una due giorni di formazione per conoscere le principali innovazioni digitali nelle filiere agroalimentari e per individuare le opportunità di sviluppo per le produzioni agricole, per l’agroindustria e per il mondo del retail. Tra i temi: una particolare attenzione ai fenomeni e agli strumenti tecnologici come Agricoltura 4.0, droni e robot, geolocalizzazione, IoT, data & advanced analytics e blockchain

Pubblicato il 31 Ago 2019

MIP

La sfida dell’agroalimentare italiano ha bisogno di innovazione digitale e di competenze. Lo sviluppo dell’agrifood in tutte le sue declinazioni porta risultati nel momento in cui le imprese e le organizzazioni dispongono di risorse umane preparate e tanto il settore primario quanto l’industria agro hanno più che mai bisogno di aumentare il livello degli skill digitali.

Proprio per portare sul mercato e nelle imprese queste nuove competenze il Politecnico di Milano ha presentato un nuovo corso su filiere agroalimentari e innovazioni digitali. Si tratta di un corso breve, nel formato “On Campus” della durata di due giorni dal 5 al 6 Dicembre 2019 che si terrà presso la sede del MIP.

Il corso è progettato per permettere ai partecipanti di raggiungere questi obiettivi formativi:

  • Sviluppare una conoscenza delle più importanti innovazioni digitali nelle filiere agroalimentari con particolare attenzione fenomeni come Agricoltura 4.0, come l’utilizzo di sistemi aerei e robot, come le soluzioni per la mobility e la geolocalizzazione, oltre a Internet of Things, data & advanced analytics, blockchain. Con questi temi verrà offerta la possibilità di individuare nuove opportunità per le produzioni agricole, per l’industria agroalimentare, per il retail e per la gestione dei consumatori finali
  • Aumentare la conoscenza e la comprensione delle principali innovazioni digitali e dei nuovi rapporti con i mercati, degli standard legati ai prodotti, di comprensione dei meccanismi di produzione e di provenienza, accanto alla conoscenza dei nuovi livelli di garanzia della qualità delle filiere, dell’efficienza e del consumo.

Per maggiori informazioni e per iscriversi vai QUI

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2