Seeds&Chips: appuntamento al 2019 per la quinta edizione - Agrifood.Tech
FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Seeds&Chips: appuntamento al 2019 per la quinta edizione

Antonello Salerno

Si è chiusa il 10 maggio la tre giorni milanese dedicata alla food innovation che attira sull’Italia gli occhi del mondo, e che lo scorso anno aveva potuto contare sulla partecipazione dell’ex presidente Usa Barak Obama. La quarta edizione di Seeds&Chips è stata caratterizzata dalla presenza di oltre 300 speaker internazionali, con 40 sessioni di conferenze, e più di 250 startup partecipanti. Ora l’appuntamento è alla seconda

I keynote speech

I protagonisti della manifestazione sono stati in questa quarta edizione Howard Schultz, executive chairman di Starbucks, e John Kerry, 68° Segretario di Stato americano.

Schultz nell’intervento di apertura ha annunciato tra le altre cose che la prima caffetteria della catena americana a Milano aprirà a settembre. “Sono venuto a Milano, da giovane, nel 1983. La mia immaginazione è stata catturata dal caffè italiano, dal romanticismo, dal teatro, questo terzo posto tra la casa e il lavoro. Questa è stata la genesi di quello che in futuro è diventato Starbucks“, ha detto. “Ho sognato in tutti questi anni che un giorno saremmo tornati per portare Starbucks a Milano, spero che il nostro caffè guadagnerà il rispetto degli italiani. Non veniamo qui per insegnare agli italiani come fare il caffè, veniamo qui con umiltà e rispetto solo per mostrare quello che abbiamo imparato”.

“Ho speso tutta la mia vita credendo che le persone siano in grado di fare la differenza – ha detto Kerry nel suo intervento – Ci sono un sacco di persone che cercano di non dimenticare i più poveri, gli invisibili, i dimenticati. Siamo la causa di molti problemi che ora non stiamo affrontando nel modo giusto. Ci sono persone che si svegliano e vanno al lavoro a stomaco vuoto. Circa ottomila bambini muoiono ogni giorno perché non vengono nutriti nel modo corretto. Per questo dobbiamo compiere scelte migliori in tema alimentare, scegliere meglio ciò che mangiamo e fare attenzione a ciò che sprechiamo”.

I Seed&Chips awards

Sono stati consegnati al termine della tre giorni: 15 premi per le startup più innovative del comparto food e agritech selezionate da una giuria scientifica composta da Iit, Cnr ed Enea.

Il premio “Let’s Emerge Award” è andato a Nutracentis e Beyond Meat (Sponsor: Emerge e Carrefour). Il “Best Disruptive Startup” è stato assegnato a DewGood (Sponsor Dvn-Gl), mentre il “Building a Sustainable Future Award”è andato a Seads (Sponsor Bolton). Il riconoscimento “Best Solution for a better world” è stato assegnato a Packtin (Sponsor Intesa Sanpaolo). Foorban si è aggiudicato il premio Incredible Growth- Fastest Growing Startup (Sponsor Kpmg), mentre a Farm from a box è andato il riconoscimento “Farming of Tomorrow – Best Innovation in farming” (Sponsor Bayer). Il premio Best Food Experience è stato assegnato a Fresco by Revoilution (Sponsor Regione Trentino Alto Adige), quello per la Best Smart City Vision ad Areea Limited (Sponsor Igp Decaux) e quello “Science Applied to Life” è andato a Tipa e Finapp ( Sponsor Daniela 3M). Il riconoscimento “Best Morning Solution” è andato a Live Better (Sponsor Délifrance), il “Best Health and Diet Solution” ad Abby’s Better (Sponsor  Camst) e lo “Young Innovators Award” a Wasteless (Sponsor Conad). Infine

il premio “Seeds&Chips Visionary Award” è stato assegnato a Cambridge Crops (Sponsor  Carlsberg), il Ready to Scale Award è andato a xFarm (Sponsor Siamo Soci) e il premio Future Food Award è andato a Tosla (Sponsor Metro)

L’agenda della tre giorni

Tra i momenti più significativi della manifestazione il fatto che Papa Francesco abbia incontrato in Vaticano una delegazione di small holder farmers guidata da Sar Viktoria de Bourbon de Parme. Una rappresentanza di piccoli agricoltori di tutto il mondo, che hanno preso parte a Seeds&Chips, e che, in questa occasione, hanno portato al Santo Padre il messaggio ereditato dal Summit: il sostegno a un’alleanza umana per la salvaguardia dell’intero pianeta, anche e soprattutto attraverso il progresso nell’agricoltura.

Tra gli “highlights” della manifestazione anche l’incontro tra Paolo Palumbo (#iostoconPaolo), giovane oristanese malato di Sla, e l’ex Segretario John Kerry che ha ricevuto un certificato di adozione di una pecorella sarda in cambio del suo impegno concreto a sostegno della ricerca sulla Sla. Altrettante pecorelle sono state adottate simbolicamente da Terry Kennedy, figlia di Robert Kennedy, dal patron di Starbucks Howard Schultz e da Marco Gualtieri.

Tra gli appuntamenti che si sono susseguiti nei tre giorni si Seeds&Chips panel dedicati ai prodotti innovativi rispetto al binomio cibo-salute, le nuove opportunità aperte dagli acceleratori d’innovazione, le opportunità che l’innovazione apre per le filiere locali, le soluzioni innovative per combattere lo spreco alimentare. Non sono mancati i momenti dedicati alle opportunità dell’impresa 4.0 per il settore, e sui nuovi modelli dell’open innovation.

L’arrivederci di Marco Gualtieri

“Tante le soddisfazioni e i riconoscimenti ricevuti per questa quarta edizione – afferma Marco Gualtieri, presidente e fondatore di Seeds&Chips – Abbiamo avuto importanti segnali, in modo trasversale, che ci danno ottimi segnali per il futuro e ci fanno capire che il messaggio è arrivato. Vorrei citare tre startup italiane che sono state con noi, Chokkino, che ha incontrato un entusiasta Howard Schultz durante il nostro GiveMe5!, Revoilution e Robonica, con l’auspicio che possano diventare le prime Unicorn nazionali con il coinvolgimento di tutto il Sistema Paese”.

“Proviamo grande entusiasmo – conclude Gualtieri – per i riscontri avuti, a livello nazionale e internazionale e per le sinergie che abbiamo sviluppato e messo in campo. Già dalla prossima edizione siamo convinti che proseguiremo il cammino intrapreso. So che Howard Schultz ha direttamente espresso al Presidente Obama quanto sia stato onorato della sua presenza a  Seeds&Chips dopo di lui. A sua volta il Presidente Obama ha mandato i saluti a Seeds&Chips attraverso le parole del Segretario Kerry. Questo per noi è grande motivo di orgoglio e stimolo a migliorarci, continuando a fare network con le Istituzioni, le aziende, le startup e i decision makers e tutti coloro che possono “fare sistema” per uno sviluppo sempre più sostenibile e in grado di coinvolgere tutti i Paesi del Mondo. Questo è un obiettivo fondamentale che portiamo con noi anche nella prossima edizione dal 6 al 9 maggio 2019 a Milano. Sui grandi speaker internazionali non mi sbilancio, ma vi stupiremo ancora”.

Giornalista dal 2000, dopo la laurea in Filologia italiana e il biennio 1998-2000 all’Ifg di Urbino. Ho iniziato a Italia Radio (gruppo Espresso-La Repubblica). Poi a ilNuovo.it, tra i primi quotidiani online nati in Italia, e a seguire da caposervizio in un’agenzia di stampa romana. Dopo 10 anni da ufficio stampa istituzionale sono tornato a scrivere, prima su CorCom, nel 2013, e poi anche per le altre testate del gruppo Digital360. Mi muovo su tutti i campi dell’economia digitale, con un occhio di riguardo per cybersecurity, copyright-pirateria online e industria 4.0.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Questo sito utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi