Il Gruppo B.F. SpA insieme all’Università di Napoli per formare laureati pronti a gestire l’innovazione agroalimentare sostenibile

Nuove iniziative di ricerca e didattica su temi di attualità saranno affrontate in partnership tra il noto gruppo agroindustriale italiano e il grande Ateneo del Mezzogiorno. “La mia intenzione è quella di implementare una didattica concepita con le imprese e per le imprese, per formare laureati competenti e pronti ad affrontare le attuali sfide di innovazione a servizio della sostenibilità” commenta il Direttore del Dipartimento di Agraria, Danilo Ercolini

Pubblicato il 13 Lug 2021

shutterstock_1894920067

Il successo e la diffusione dei metodi dell’agricoltura di precisione, da cui dipendono l’efficienza, la qualità e la sostenibilità delle filiere agroalimentari, poggia sulla sinergia tra attività didattiche e di ricerca accademiche e il mondo delle imprese, soprattutto quelle più sensibili all’innovazione. Ed è proprio dalla necessità di creare un ponte tra il mondo accademico e quello occupazionale che origina l’accordo quadro di collaborazione tra l’importante gruppo agroindustriale italiano BF S.p.A. e un grande ateneo del Mezzogiorno, l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

“Gli studenti avranno la possibilità di maturare competenze in campo che arricchiranno il loro bagaglio di preparazione e le loro chance di immissione nel mondo del lavoro – commenta il Direttore del Dipartimento di Agraria, professore Danilo Ercolini speranzoso che – questa esperienza di Joint Venture con una grande azienda possa fungere da volano per ulteriori collaborazioni didattiche e scientifiche con imprese operanti in altri ambiti. La mia intenzione – precisa Ercolini – è quella di implementare una didattica concepita con le imprese e per le imprese, per formare laureati competenti e pronti ad affrontare le attuali sfide di innovazione a servizio della sostenibilità”.

Nello specifico, il Dipartimento di Agraria ha sottoscritto un accordo attuativo per la didattica e nell’ambito del corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Agrarie. A partire dal prossimo anno, 30 studenti saranno ospiti ogni anno nelle aziende del Gruppo BF Spa per svolgere attività didattica, tirocini e tesi di laurea interamente sul campo. Sotto la guida di tutor aziendali e accademici, gli studenti potranno lavorare su tematiche di grande attualità e di interesse per lo sviluppo del Gruppo BF Spa: precision farming, remote sensing, biocontrollo, miglioramento genetico e razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse idriche.

“Da alcuni anni l’agroalimentare rappresenta uno dei comparti più dinamici dell’economia, non solo nazionale ma anche internazionale. Ed è per formare i professionisti di domani di cui c’è grande necessità, – spiega l’Amministratore Delegato BF Spa Federico Vecchioni –  abbiamo di affiancare i migliori Atenei d’Italia in percorsi di studi per preparare al meglio i nostri giovani. L’agricoltura è tornata a offrire un futuro e un’occupazione di qualità e questo progetto avrà un grande impatto per l’economia di territori fondamentali per le filiere agricole e alimentari, come ad esempio il Sud d’Italia, sede di alcune delle produzioni che rappresentano le nostre eccellenze nel mondo”.

Immagine fornita da Shutterstock

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 3