Con Microsoft Cloud, Cantina Toblino testa in digitale la degustazione del vino

L'azienda vitivinicola della Valle dei Laghi ripensa l’esperienza enogastronomica insieme a Microsoft e al partner Si-Net e dà il via al suo primo Virtual Food&Wine Tasting grazie alla piattaforma di collaborazione cloud Teams [...]
  1. Home
  2. Vitivinicolo
  3. Con Microsoft Cloud, Cantina Toblino testa in digitale la degustazione del vino

Accanto ai video-aperitivi tra amici e familiari che tengono uniti i wine lover di tutta Italia, anche le cantine stanno giocando le loro carte per dirottare sul virtuale le experience che spesso hanno portato in cantina appassionati e clienti. Tra le realtà vitivinicole che si spingono a proporre degustazioni virtuali in presa diretta con i clienti, c’è il caso dell’azienda vitivinicola della Valle dei Laghi Cantina Toblino che, facendo leva sulla piattaforma di collaborazione digitale in Cloud Microsoft Teams e sulla consulenza strategica del partner Si-Net, reagisce all’incertezza dell’attuale emergenza sanitaria trasformandola in un’opportunità per modernizzare i processi e inaugurare un nuovo modo di comunicare e interagire con i clienti in tutto il mondo.

Da qui, la scelta di presentare la nuova annata della linea Vènt attraverso una degustazione enogastronomica virtuale. Grazie alle funzionalità di messaggistica, video-conferencing e condivisione fruibili su Cloud e alla distribuzione logistica preventiva delle bottiglie di Cantina Toblino, esperti e wine lover in Italia e nelle principali metropoli internazionali di riferimento per l’azienda hanno potuto vivere un’esperienza phygital, integrando fisico e digitale, per assaporare la linea Vènt lasciandosi illustrare da remoto le caratteristiche organolettiche dai responsabili di Toblino e da esperti Sommelier. Un progetto destinato ad essere replicato anche nell’ambito delle molteplici attività di formazione e relazione con i mercati di riferimento di Cantina Toblino.

Carlo De Biasi, Direttore Generale di Cantina Toblino

“Il Cloud di Microsoft ci ha consentito di mettere in contatto professionisti e opinion leader di tutto il mondo in modo semplice e immediato, dandoci la possibilità di presentare in digitale un prodotto tangibile come il vino e facendo vivere un’esperienza nuova come se si fosse fisicamente nei vigneti. Microsoft Teams si sta rivelando utile sia in contesti operativi, sia in contesti strategici e consente anche di risparmiare tempo e risorse economico-finanziarie da destinare ad altri scopi”, ha dichiarato Carlo De Biasi, Direttore Generale di Cantina Toblino.

L’innovazione di realtà locali per la competitività di filiera

L’uilizzo di Teams da parte di Cantina Toblino si colloca in un percorso pluriennale di trasformazione digitale che ha visto l’adozione, insieme al partner trentino MPA Solutions e a Si-Net, dell’ecosistema cloud per la produttività Microsoft 365, che racchiude in un ambiente integrato app di Office, servizi cloud intelligenti e sicurezza avanzata. Parte di questa piattaforma, Microsoft Teams abilita la collaborazione da remoto e, tra le molteplici funzionalità, integra in un unico strumento la possibilità di effettuare riunioni online, creare eventi in diretta, condividere documenti e lavorarci a più mani in tempo reale, chattare e interagire ovunque e in qualunque momento. Il progetto del Virtual Food&Wine Tasting ha preso forma nelle ultime settimane grazie alla stretta collaborazione con Microsoft e Si-Net e dimostra il costante impegno di Microsoft nel promuovere l’innovazione delle PMI anche nell’ambito del nuovo piano di investimenti e iniziative Ambizione Italia #DigitalRestart.

WHITEPAPER
Vita da CEO: quali sono gli strumenti necessari ai manager per vincere le sfide professionali
CIO
Digital Transformation

Luba Manolova, Direttore della Divisione Microsoft 365 di Microsoft Italia interviene “Da sempre sosteniamo le eccellenze del Made-in-Italy e soprattutto adesso, in cui è necessario fare squadra per contribuire alla continuità di business dei settori chiave del Paese e alla ripresa. In questo contesto d’incertezza è fondamentale ripensare i paradigmi e l’operatività quotidiana per assicurare un presente e un futuro alle PMI che costellano il territorio. Le nuove tecnologie possono fare la differenza per abilitare forme di collaborazione più smart e per inaugurare nuove modalità d’interazione tra colleghi e con partner e clienti” abbattendo le barriere geografiche o ripensando gli eventi fisici in chiave digitale. E’ con le giuste tecnologie e la giusta consulenza strategica che si apre anche per le realtà locali la possibilità di partecipare alla sostenibilità della filiera e alla crescita del Paese.

 

Un’esperienza simile è raccontata in questo articolo

“Digital wine tasting”: la degustazione del brunello diventa virtuale

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*