Reti wireless

Winet: “La tecnologia 4.0 è matura e accessibile. La differenza? La fa l’analisi dei dati”

Fra i protagonisti dell'evento di presentazione dell'Osservatorio Smart Agrifood anche Emanuele Tavelli, ceo della giovane azienda di Cesena specializzata nella ricerca, progettazione e realizzazione di reti di sensori wireless per il monitoraggio ambientale, industriale e dei dissesti idrogeologici. "Questo è il momento adatto per innovare" [...]
  1. Home
  2. Convegni e Workshop
  3. Winet: “La tecnologia 4.0 è matura e accessibile. La differenza? La fa l’analisi dei dati”

E’ un momento cruciale per l’Agricoltura 4.0. “La tecnologia è matura e fruibile davvero da tutti”. Reti wireless, Internet of Things, soluzioni di precisione. La nuova frontiera è già realtà. Ma c’è qualcosa che può davvero fare la differenza: “Il servizio di analisi dei dati raccolti”. Secondo Emanuele Tavelli, Ceo e founder della cesenate Winet, è qui che si gioca la partita delle tecnologie più evolute in materia di monitoraggio dell’ambiente.

Non a caso la sua “creatura” è una giovane azienda che si occupa proprio di ricerca, progettazione e realizzazione di reti di sensori wireless (WSN) principalmente per il monitoraggio ambientale, industriale e dei dissesti idrogeologici. E con questo focus, forte di un know how di alto livello, offre anche un’attività di docenza e divulgazione della tecnologia attraverso corsi di formazione e specializzazione.

Smart Agrifood 2022: evento in presenza e online

Della sua esperienza, della vision aziendale e delle prospettive percepite dal mercato Tavelli parlerà in occasione di “Smart Agrifood 2022”, il Convegno fondato sui dati del relativo Osservatorio della School of Management del Politecnico di Milano, in programma il prossimo 15 marzo con un ampio menu dedicato agli impatti dell’innovazione digitale nei diversi contesti dell’agroalimentare.

L’appuntamento avrà luogo dalle 9.30 alle 13 nell’Aula Magna Carassa Dadda del Politecnico di Milano (Edificio BL.28, via Lambruschini 4, campus Bovisa), ma sarà seguibile anche via streaming previa prenotazione.

 

Emanuele Tavelli sarà tra i relatori del prossimo
Osservatorio Smart Agrifood:
raccogliamo i frutti dell’innovazione digitale!”
in programma per il prossimo 15 marzo
Iscriviti subito 
QUI

Servizi lungo tutto il lifecycle del prodotto

Winet, in particolare, fonda la sua mission su una serie di servizi dislocati lungo tutto il lifecycle del prodotto. Si parte con l’analisi (sopralluogo dell’area da monitorare con personale competente in grado di valutare il dimensionamento e la configurazione corretta della rete di monitoraggio), quindi si passa alla progettazione (le reti Winet sono completamente personalizzabili e progettate per interagire con tutti i diversi sensori presenti sul mercato), al collaudo (i nodi e i sensori vengono accuratamente testati e tarati in laboratorio prima di essere installati. L’intera rete viene ulteriormente collaudata in seguito all’installazione) e all’installazione ( grazie a personale altamente qualificato, l’azienda è in grado di affiancare il cliente ed effettuare l’installazione della rete wireless in campo). Ma i servizi comprendono anche l’implementazione di un profilo web del cliente, con il quale potrà interagire con la rete comodamente da PC o da smartphone, attività di assistenza (durante la vendita e il post-vendita, Winet fornisce assistenza qualificata al cliente rendendosi di fatto l’interlocutore unico a cui il cliente si può rivolgere) e servizio di pronto intervento (in caso di malfunzionamento della rete o rottura della sensoristica, l’azienda è pronta ad intervenire con le squadre di assistenza in tutta Europa).

Emanuele Tavelli

Tavelli, qual è il vostro focus in termini di innovazione tecnologica?

WHITEPAPER
Modelli di agricoltura sostenibile per un’economia circolare
Smart agrifood
Sviluppo Sostenibile

Le reti di sensori wireless e più in generale l’IoT rappresentano una tecnologia a basso costo per il monitoraggio distribuito di grandezze fisiche in grado di fornire misure caratterizzate da un’elevata risoluzione sia temporale che spaziale. Costituite da un insieme di nodi, ciascuno equipaggiato con uno o più sensori e attuatori, sono in grado di scambiarsi dati utilizzando il mezzo radio, secondo ben definiti protocolli di comunicazione. Essendo scarsamente invasive, date le dimensioni limitate dei nodi e l’assenza di cablaggio, consentono una rapida installazione in contesti in cui complesse infrastrutture di rete non sono realizzabili. 

Che ruolo gioca Winet nella filiera Agrifood 4.0?

Direi che ci inseriamo nelle fasi di produzione in campo ed il servizio che offriamo consente di adottare strategie irrigue efficienti e basate su dati misurati in modo oggettivo.

Dal vostro punto di osservazione, qual è il grado di maturità del mercato Agricoltura 4.0 e quali le potenzialità future

Secondo noi è il momento adatto per innovare in quanto la tecnologia è matura e fruibile davvero da tutti. L’aspetto fondamentale che fa la differenza rispetto alla mera fornitura della strumentazione è il servizio di analisi dei dati raccolti. 

 

 

Immagine fornita da Shutterstock

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp