AgriFood 4.0

Schneider Electric partner della Live Demo SMACT: focus su trasferimento tecnologico e trasformazione digitale

Schneider Electric ha dato un importante contributo alla realizzazione di “From Farm to Fork”, la Live Demo di SMACT Competence Center dedicata alle tecnologie 4.0 applicate alla filiera agrifood [...]
  1. Home
  2. Digital Farming
  3. Schneider Electric partner della Live Demo SMACT: focus su trasferimento tecnologico e trasformazione digitale

Inaugurato alla Fiera di Padova uno spazio dedicato a 360 gradi alla trasformazione e al futuro della filiera dell’agroalimentare, considerata in tutti i suoi aspetti – dalla produzione alla distribuzione -, mettendo al centro i temi chiave della qualità, tracciabilità, sicurezza e sostenibilità. 

Stiamo parlando di “From farm to fork”, la Live Demo di SMACT, il Competence Center del Triveneto, che si è aggiudicata un intero padiglione della fiera, grazie anche all’importante contributo di Schneider Electric che mette a disposizione expertise e risorse per perseguire l’obiettivo comune di creare percorsi e strumenti che favoriscano trasferimento tecnologico e trasformazione digitale delle imprese.  

L’obiettivo è intervenire ovunque si possa sfruttare il potenziale trasversale di innovazione che nasce dall’integrazione tra digitale e tecnologie operative: nell’industria, ma anche nel terziario e nel settore del retail.  

Nello specifico, Schneider Electric ha messo a disposizione una piattaforma IoT per la raccolta dati: tutti gli asset della Live Demo sono connessi tramite un layer di raccolta dati messi a disposizione a livello “edge”, per mostrarne poi alcuni di questi su interfacce cloud di rapido utilizzo.  

Presente anche una “control tower” utilizzata per il monitoraggio costante della fabbrica e per la gestione delle interazioni con gli operatori. Non solo, è attiva anche una suite di servizi digitali per la gestione dell’edificio in ambito Office 4.0, per creare luoghi di lavoro intelligenti che ottimizzano l’uso dello spazio, migliorano il comfort e l’esperienza dei dipendenti, migliorano la produttività e riducono i costi del servizio di struttura. 

 

Tra formazione, blockchain e building automation 

È dalla nascita di SMACT, nel 2017, che Schneider collabora con progetti di formazione rivolti sia alle nuove generazioni – ad esempio con le Università e gli ITS del territorio – sia alle imprese, con appuntamenti dedicati alle tecnologie emergenti e alle sfide dell’innovazione. Inoltre, l’azienda è coinvolta in un progetto che è stato finanziato dai fondi previsti per i competence center, dedicato all’applicazione delle tecnologie blockchain nella relazione ed erogazione di servizi tra costruttori di macchine e clienti finali. 

Tutta la struttura è stata dotata di sensori smart connessi a un sistema di building automation, per consentire la gestione integrata e il monitoraggio continuo delle prestazioni energetiche, riducendo i consumi, migliorando la sostenibilità e garantendo nel tempo ambienti salubri e produttivi.  

WHITEPAPER
Efficienza energetica nei processi produttivi: scopri come, grazie a Digitalizzazione e AI
Intelligenza Artificiale
IoT

Il padiglione ha subito una importante riqualificazione impiantistica, che ha applicato best practice già sperimentate da Schneider Electric nel supportare NOI Tech Park, parco tecnologico dell’Alto Adige che è a sua volta partner di SMACT, nella trasformazione degli spazi del suo campus a Bolzano. 

 

Food Factory 4.0: le live demo di Schneider e gli OEM

Per “From Farm To Fork” Schneider Electric ha coinvolto direttamente la sua filiera di partner costruttori di macchine creando nella Live Demo diversi spazi in cui toccare con mano l’innovazione del settore agrifood in tutti i suoi aspetti. 

Ci sono spazi più “tradizionali”, come ad esempio un wall dedicato al processo produttivo del settore food (demo “Smart Bread Manufacturing”) e a tutte le tecnologie digitali che consentono di innovarlo, dalla connettività dei componenti ai sistemi di controllo e a servizi, software e applicazioni.  

Ad essi si affiancano due demo di nuova concezione, contraddistinte anche da una operatività concreta e pratica, con due linee produttive complete che saranno regolarmente funzionanti, dedicate al food & beverage. 

 

Un birrificio digitalizzato  

Nel padiglione S della Fiera Schneider Electric ha realizzato con Della Toffola – leader nella costruzione di macchine nell’ambito enologico, del beverage e altri settori – un birrificio, che comprende tutte le fasi di produzione, fino al confezionamento. 

Un esempio di linea produttiva totalmente digitalizzata, costruita con tecnologie nativamente connesse, sistemi di controllo intelligenti e una importante componente applicativa e di servizi, che si basa sui principi più evoluti dell’automazione universale: ovvero la nuova generazione di automazione industriale, basata su standard aperti e centrata sul software, che Schneider offre con la piattaforma EcoStruxure Automation Expert. 

La linea comprende alcuni elementi di tipo tradizionale, che gestiscono la fase di imbottigliamento ed etichettatura, e componenti non forniti da Schneider Electric, che sono stati integrati nel sistema grazie a soluzioni ad hoc e all’adozione di protocolli di comunicazione digitali aperti. Inoltre, la linea è associata anche a un’offerta di servizi digitali che connettono le macchine a una control room, con cui il costruttore può realizzare teleassistenza, monitoraggio e diagnostica da remoto, e supportare gli operatori che lavorano sulla macchina attraverso strumenti innovativi come le interfacce uomo macchina che usano la realtà aumentata. 

 

Il pane in cassetta si lavora in digitale 

La seconda linea produttiva che è stata realizzata nel padiglione è dedicata alla produzione del pane in cassetta. Qui Schneider Electric ha lavorato con un altro OEM del territorio, Sottoriva, specializzato in soluzioni per panifici e pasticcerie: una serie di macchine gestiscono tutte le fasi, dall’impasto alla lievitazione e cottura dei filoni di pane.  

In questo caso si è lavorato per dimostrare come sia possibile oggi fare evolvere in ottica digitale tecnologie principalmente elettromeccaniche e cablate, automatizzandole e concentrando tutti i dati e informazioni così raccolte grazie a un sistema di controllo intelligente ed evoluto (il PLC M262 di Schneider Electric), che comunica con protocolli standard e può rendere disponibili i dati per qualsiasi uso ulteriore. 

 

Il supermercato del Futuro 

WHITEPAPER
Smart building: una guida per semplificare la progettazione della rete

La filiera nel settore agroalimentare in senso esteso include anche la distribuzione, per raggiungere il consumatore. Nell’ambito della GDO (Grande Distribuzione Organizzata) Eliwell, azienda che fa parte del gruppo Schneider Electric, propone soluzioni con cui realizzare il “Supermercato del Futuro”. A questo tema è dedicato un Innovation Hub presso la sede di Eliwell a Pieve d’Alpago, in provincia di Belluno; la Live Demo si connette anche a questa struttura, per offrire una visione dell’innovazione digitale di processi e servizi del settore. 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


FacebookTwitterLinkedInWhatsApp