Con Bee Future adotti un alveare per tutelare la biodiversità del pianeta

Sottoscrivendo un prestito Agos, i clienti potranno investire nella protezione di circa 400.000 api, esseri responsabili di circa il 70% dell'impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta e garanti di circa il 35% della produzione globale di cibo [...]
  1. Home
  2. Sostenibilità
  3. Con Bee Future adotti un alveare per tutelare la biodiversità del pianeta

Bee Future: si chiama così l’iniziativa di impronta sostenibile promossa da Crédit Agricole Italia che, contando sulla collaborazione di 3Bee, la startup agritech residente a Le Village by CA Milano, permette ai propri clienti di adottare alveari, per ogni prestito stipulato con Agos, società di credito al consumo del Gruppo Crédit Agricole, al fine di tutelare la biodiversità del pianeta.

Aperto a tutti, il concorso permette di partecipare all’estrazione di 400 alveari da adottare, a protezione di circa 400.000 api e oltre 4 milioni di fiori. Per aderire, è sufficiente collegarsi al sito istituzionale dedicato all’iniziativa, partecipare al quiz e condividerne l’esito sui social. I sottoscrittori di un prestito Agos, invece, otterranno subito un alveare in adozione per un anno, dopo averlo scelto personalmente online, e riceveranno comodamente a casa ½ kg del miele prodotto.

3Bee e Crédit Agricole Italia incentivano l’innovazione per un futuro sostenibile

Le Api sono responsabili di circa il 70% dell’impollinazione di tutte le specie vegetali viventi sul pianeta e garanti di circa il 35% della produzione globale di cibo. Di conseguenza, combatterne l’estinzione è una prerogativa nella difesa della biodiversità e della produzione alimentare per l’uomo.

WEBINAR
FORUM PA 2021- One Health, prevenzione e cura attraverso l'innovazione digitale
Digital Transformation
Sviluppo Sostenibile

Dal canto suo, 3Bee sviluppa sistemi intelligenti di monitoraggio a distanza per la cura e la diagnostica della salute delle api, attraverso una rete di 2.000 apicoltori, in Italia e in Europa, che utilizzano Hive Tech, alveari 3.0 che consistono in una rete di sensori IoT biomimetici che raccolgono i principali parametri biologici dell’alveare. In tal modo, monitorando peso, temperatura, umidità e intensità sonora, l’apicoltore è costantemente informato su ciò che accade all’interno dell’alveare, potendo intervenire, solo qualora necessario, per affrontare imprevisti o anomalie e tutelare al meglio le api, abbassando al contempo le emissioni di Co2. Per privati e imprese, ha ideato un programma di Corporate Social Responsibility (CSR) “Pollinate the Planet” che in un solo anno ha permesso di salvare 70 milioni di api.

Crédit Agricole Italia invece “Con l’iniziativa Bee Future, conferma il proprio impegno nel costruire un futuro sostenibile, tutelando l’ambiente e incentivando l’innovazione” dichiara Ivan Barcellona, Responsabile Area Prodotti Privati di Crédit Agricole Italia che spiega “Abbiamo pensato ad un’offerta per il cliente in cui la sostenibilità si lega alla digitalizzazione, ma anche alla possibilità di contribuire alla transizione verso nuovi modelli di consumo. Le tecnologie, del resto, migliorano l’impatto ambientale del nostro operato e sposano le esigenze di clienti sempre più attenti a fare scelte green anche dal punto di vista dei prodotti bancari”.

 

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*