La carta d’identità del tonno Rio Mare grazie al Cloud e a IBM Services

Tramite un dispositivo mobile, i consumatori potranno conoscere in tempo reale specie, metodo di pesca, area di provenienza e nome della nave che ha pescato il tonno Rio Mare oltre a trovare approfondimenti sulla sostenibilità per un’esperienza di consumo consapevole [...]
  1. Home
  2. Food Industry
  3. La carta d’identità del tonno Rio Mare grazie al Cloud e a IBM Services

L’industria del food e quella del pesce in particolare ha più che mai bisogno di sicurezza e di affidabilità. I consumatori sono sempre più attenti ai prodotti che portano in tavola e il momento dell’acquisto è un momento di informazione sul prodotto e soprattutto sulla sua provenienza. Per questo, la gestione di tali informazioni deve essere sempre più ispirata ai criteri dell’affidabilità (devono essere informazioni attendibili, sicure) e dell’accessibilità (devono far parlare il prodotto e tutta la sua filiera).

Rio Mare ha scelto di arricchire i propri prodotti con questo valore aggiunto per valorizzare l’impegno ambientale e il lavoro sulla qualità di filiera in tutte le sue declinazioni, sfruttando la piattaforma sviluppata su IBM Cloud. Grazie a questa soluzione i consumatori potranno accedere in modo anonimo e conoscere in tempo reale l’intero processo di produzione del tonno Rio Mare: il metodo di pesca, l’oceano e l’area FAO di provenienza, il nome della nave e lo stabilimento produttivo, compresi approfondimenti sulle tematiche dei diritti umani e della pesca sostenibile. Per farlo, occorre collegarsi con un qualunque dispositivo – smartphone, tablet o pc – e inserire il codice presente sul prodotto.

“Siamo sempre più attenti alle informazioni relative agli alimenti. Sapere da dove provengono e come sono stati ottenuti, rafforza il rapporto di fiducia tra produttore e consumatore” commenta Rolando Neiger, GM Global Business Services di IBM Italia che sottolinea “Anche in questo progetto con Bolton Food abbiamo voluto coniugare tecnologia, competenze professionali e di industria a vantaggio dei consumatori: il consumo responsabile è alla base di una vera sostenibilità ambientale che, oggi più che mai, non può prescindere da innovazione e capitale umano”.

Sicurezza e sostenibilità nel DNA di Rio Mare

WHITEPAPER
Tracciabilità e sostenibilità: la filiera 4.0 dell’Oleificio Zucchi sceglie l’innovazione digitale
Smart agrifood
Turismo/Hospitality/Food

Sicurezza del consumatore e sostenibilità della filiera sono da sempre priorità per Rio Mare. Non a caso, il progetto in questione rappresenta anche l’evoluzione di una collaborazione pluriennale tra IBM e Rio Mare che, attraverso un percorso di innovazione e trasformazione digitale agevolato da soluzioni IBM di process automation, ha portato ad una maggiore efficienza, controllo e automazione dei processi oltre allo sviluppo di un sistema di tracciabilità della filiera.

Ora, le informazioni tracciate dal sistema vengono messe a disposizione di tutti i consumatori attraverso una piattaforma innovativa che, attiva nei 21 Paesi in cui sono commercializzati i prodotti Rio Mare, certifica una filiera produttiva articolata che si approvvigiona da diversi oceani per assicurare la sostenibilità della pesca, tenendo traccia di tutti i passaggi che il tonno compie lungo la filiera produttiva per garantire la massima sicurezza e qualità ai consumatori.

Luciano Pirovano, Global Sustainable Development Director di Bolton Food aggiunge “Stiamo già lavorando con IBM ad uno step successivo che prevede l’aggiunta di sistemi di intelligenza artificiale per una rapida ricerca, una classificazione e consultazione di contenuti interattivi e di nuove informazioni sempre più aggiornate”.

FacebookTwitterLinkedInWhatsApp

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*